Use your ← → (arrow) keys to browse

COME DIVENTARE MODELLA ?

Se vuoi sapere davvero come diventare modella ti trovi nel posto giusto.

D’altra parte questo post mi sta particolarmente a cuore. Ho iniziato a lavorare nella moda quando avevo 14 anni e oggi posso dire di aver coronato uno dei miei più grandi desideri (di quelli che non si gridano a gran voce).

Non mi sono mai sentita bella. Ero troppo alta e troppo magra. I maschietti a scuola guardavano le ragazze formose, che già si truccavano e vestivano con malizia. Figurati: io ho smesso di giocare con Barbie a 13 anni.

Ma amavo ed amo profondamente la moda, perciò il mio obbiettivo era di entrare a far parte del fashion system  e la strada scelta era diventare stilista.

Video dei casting per le sfilate di alta moda

Ma dato che il destino ci mette sempre lo zampino… Un giorno mentre camminavo per strada il booker di un’agenzia mi ha fermata e chiesto se volevo lavorare con loro. Confesso che mi sono girata indietro per capire se stesse parlando con me o con un’altra persona!!!!

Da quel giorno ho alternato studio e lavoro fino al diploma. Momento in cui mi sono trasferita in Spagna per iniziare a lavorare full time.

come diventare modella modelle a un casting rossi benedetta

CASTING: la fila in attesa del proprio turno.

NON E’ ORO TUTTO CIO’ CHE LUCCICA NEL MONDO DELLE MODELLE

Se vuoi sapere come diventare modella la prima cosa da imparare è: non è tutto oro. Innanzitutto fare la modella è un lavoro a tutti gli effetti.

Un lavoro che comporta sacrifici e privazioni. Si inizia da bambine in un mondo di adulti con regole, orari e ritmi completamente diversi dalla realtà.

Casting per Victoria’s Secret

Sarei falsa se dicessi che si fatica come a lavorare in miniera ma non sarei nemmeno realista se ti dicessi che nella moda ci sono solo aspetti positivi.

come diventare modella modelle casting

CASTING – un momento della selezione

COME DIVENTARE MODELLA? – IL SOGNO DI TANTE RAGAZZE

Le agenzie sono il filtro tra chi vuole diventare modella o già lo fa di mestiere e le aziende. Sono le agenzie a scegliere le ragazze, imporre i canoni e decretare se ce la farai o meno.

come diventare modella modelle booker

Il booker di un’agenzia

Sarò molto schietta al riguardo, non le amo ma le sopporto. Cerco di spiegarti da “addetta ai lavori” come funzionano. Ogni agenzia gestisce un certo numero di modelle, ogni modella è affidata a un booker.

Il booker è colui che tiene i rapporti con le aziende, decide quali ragazze proporre per un determinato lavoro e le manda ai casting.

Il casting è la selezione attraverso la quale un’azienda sceglie le ragazze che faranno le foto, la sfilata, le prove di vestibilità o un altro lavoro.

come diventare modella modelle casting

CASTING: la camminata per mostrare come sfili.

Quello che non tutti sanno è che le agenzie gestiscono ragazze locali e ragazze straniere. Poniamo l’esempio di un’agenzia italiana.

Le ragazze italiane essendo del territorio conoscono la lingua e sanno organizzarsi per trovare un alloggio economico se non abitano nella città sede dell’agenzia.

Quindi potranno decidere di farsi ospitare da parenti e/o amici. Le straniere incontreranno l’ostacolo della lingua e delle novità sotto tutti i punti di vista; città, scuola, orari e abitudini alimentari diverse. Solo per citarne alcune.

come diventare modella modelle al trucco

Modelle al trucco

L’agenzia quindi in maniera assolutamente interessata proporrà alle straniere di alloggiare in uno dei suoi appartamenti (dietro pagamento di una cifra mensile di tutto rispetto).

La domanda è semplice. Secondo te l’agenzia farà lavorare più volentieri le ragazze che le devono versare mensilmente un affitto o le altre?

La risposta è altrettanto scontata e ti fa capire perché le straniere lavorano più di chi è del posto. Questa è anche la ragione per cui quando iniziai a lavorare a tempo pieno come modella decisi di trasferirmi in Spagna.

come diventare modella modelle casting polaroid

CASTING: scatto polaroid

COME DIVENTARE MODELLA? – LE MODELLE E L’AGENZIA

L’agenzia è un’azienda a tutti gli effetti, deve guadagnare e produrre un fatturato.

Come in ogni ambiente vige la regola per la quale più sei presente in agenzia, disponibile ad effettuare casting, ad adeguarti a quello che ti viene richiesto, più facilmente ti faranno lavorare.

come diventare modella modella chanel iman

POLAROID modella Iman alla sfilata Chanel

Quando un’azienda decide di scegliere la ragazza per uno spot, per delle foto o altro, chiama l’agenzia, spiega quali caratteristiche deve avere la ragazza (mora, bionda, occhi chiari, labbra carnose, oppure l’età, ecc).

E’ poi compito dell’agenzia convocare le modelle e mandarle al casting in cui il cliente sceglierà quale si aggiudica il lavoro. Capita spesso che fatalmente la ragazza scelta dal cliente si ammali proprio il giorno del lavoro e l’agenzia debba mandare una sostituta che guarda caso a loro fa guadagnare di più…

Ma questi sono meccanismi che devo spiegarti gradualmente.

COME DIVENTARE MODELLE – QUALI SONO I LAVORI?

Per addentrarci meglio in cosa consista il lavoro di modella è necessario ti spieghi quali sono i lavori per cui è chiamata. Spesso si pensa che essere modella significhi guadagnare molti soldi, avere vestiti pagati e limitarsi a mettere e togliere dei capi.

Vero solo in parte. Prima di tutto, salvo tu non diventi una top model, guadagni bene ma non navighi nell’oro. Ci sono stati anni in cui si guadagnava bene ma con la crisi in Italia i compensi sono diminuiti quindi chi ti promette mari e monti non è in buona fede.

I lavori che può fare una modella sono diversi, te li elenco a seguire:

SHOW ROOM

Due volte l’anno (anche di più se le aziende producono collezioni intermedie) gli show room vendono ai negozi le collezioni che abbiamo visto sfilare a Milano collezioni. Per farlo utilizzano una o più ragazze.

Il loro compito è indossare, davanti al negoziante che effettua l’ordine, i capi che desidera vedere. Per capire la vestibilità, la lunghezza ecc.. I compensi sono molto variegati si va dai 55 euro ai 300 a giornata a seconda dello show room, della città e delle caratteristiche richieste.

come diventare modella modelle foto

Foto al naturale per valutare il fisico della modella

SPOT

Sono le classiche pubblicità televisive in cui l’azienda investe buona parte del budget annuo riservato alla voce pubblicità, quindi le caratteristiche richieste sono precise.

Il cliente è attento ed esigente. I budget in questo caso variano in base al tipo di prodotto pubblicizzato, alla durata dei diritti (per quanto tempo possono mandare in onda la tua immagine?) e all’area in cui verrà messo in onda lo spot.

Come diventare modella? Video di un casting fatto a regola d’arte.

Se si tratta di uno spot per reti locali sarà pagato poco, se si tratta di uno spot per la TV nazionale e digitale sarà pagato bene, se verrà trasmesso in Europa o addirittura in tutto il mondo il budget aumenta. Le cifre sono difficili da citare, diciamo che il compenso può oscillare dai 500 euro a salire in modo esponenziale.

LOOK BOOK

Si tratta delle foto che l’azienda realizza per pubblicizzare la nuova collezione. Contiene tutti o quasi i capi. Le immagini sono curate, le foto professionali ma non sono quelle della campagna stampa. In questo caso i compensi partono dai 300/350 euro a giornata.

come diventare modella modelle look book

Esempio di look book

CATALOGO

Il catalogo è una raccolta delle immagini più belle e dei capi che meglio rappresentano la nuova collezione. Viene solitamente usato on line e stampato per poterlo regalare in formato cartaceo nei negozi del brand.

CAMPAGNA STAMPA

Si tratta delle foto che l’azienda utilizzerà sui giornali, sui cartelloni pubblicitari che si vedono affissi nelle strade o sui palazzi, come cartelli vetrina (le foto che vedi nelle vetrine con logo dell’azienda e immagine del prodotto).

Video del back stage – campagna pubblicitaria Cristina Effe.

E’ uno dei lavori in assoluto più conteso e gratificante in termini economici e di resa pubblicitaria anche per la modella stessa. Inoltre per realizzare questi scatti c’è un lavoro d’equipe che porta a risultati eccezionali. Qui entrano in gioco varie figure di cui approfondirò i ruoli più avanti.

come diventare modella modelle affissione

Affissioni

SFILATA

E’ l’evento in cui l’azienda presenta al pubblico o agli addetti ai lavori la nuova collezione. Ci sono tantissime tipologia di sfilata e diversi ordini di importanza. Dalla sfilata di paese fino a quelle di Milano collezioni. Compensi dai 150 euro a salire.

come diventare modella modelle sfilata

Sfilata d’alta moda

PRESENTAZIONE

Si tratta di una sfilata in piccolo. L’azienda presenta la nuova collezione o solo parte di essa ad un pubblico ristretto. Compensi dai 150 euro a salire.

COME DIVENTARE MODELLA PER PROVE DI VESTIBILITA’ o FITTING

Sono termini usati per definire il momento in cui il modellista prova ad una modella (con le misure perfette utilizzate dall’azienda) i capi che sono stati realizzati dalle sarte per vedere se vestono correttamente o è necessario apportare delle modifiche.

Possono essere definiti anche SDIFETTAMENTI, ma il significato è il medesimo. Qualsiasi termine si usi, ci sono due tipologie di prove; quelle di campionario e quelle di produzione.

come diventare modella modelle scheda misure

Le prime si effettuano dopo che i sarti hanno realizzato i capi che lo stilista ha disegnato per la collezione che dovrà sfilare. In questo caso le modelle sono una taglia 36/38 o 40 a seconda delle esigenze dell’azienda.

come diventare modella modelle fitting

Modellisti al lavoro durante un fitting

Si tratta di provare i capi delle sfilate quindi le modelle dei fitting avranno le misure e la conformazione più simile possibile alle ragazze che sfileranno in passerella.

Le prove di produzione sono le prove che si fanno dopo le sfilate e servono ad adattare i capi alla vendita. Quindi gli spacchi vertiginosi che abbiamo visto sfilare in passerella saranno accorciati per essere portabili.

come diventare modella modelle prove di vestibilità

Stilisti al lavoro durante un fitting

Gli scolli esagerati saranno ridimensionati e anche la taglia di prova dalle striminzite 36/38 sarà portate alla 40 o alla 42 a seconda della taglia base utilizzata per la vendita dall’azienda stessa.

Quando vai a proporti per i fitting la capo modellista ti misurerà annotando su una scheda chiamata “scheda misure” tutte le tue misure.

Non si tratta di misurare l’altezza ma di informazioni dettagliate del tuo corpo; la larghezza del fianco, la circonferenza del seno, il muscolo del polpaccio, la larghezza delle spalle. Poi paragonerà le tue misure con quelle solitamente utilizzate dall’azienda.

HAIR SHOW

Si tratta di show effettuati dai parrucchieri in manifestazioni del settore.come diventare modella modelle hair show acconciatura Vengono sperimentate nuove tecniche di taglio, colore o aggiornamenti.

come diventare modella modelle hair show colore

In questo caso vengono richieste modelle acconciatura per provare le nuove acconciature (ai capelli non viene fatto nessun cambiamento) e modelle taglio/colore.

Alle potenziali modelle verranno mostrate immagini di come verrà modificato il loro taglio o colore. Ovviamente accetteranno se il cambiamento che il parrucchiere propone è di loro gradimento.

Compensi a partire dai 150 euro per le prime e 100 euro per le seconde.

Come diventare modella – hair show – video

 

E-COMMERCE – come diventare modella

Con questo termine si identificano le fotografie che vengono scattate in studio, per essere poi pubblicate sul sito di vendita on-line dell’azienda. Si tratta di foto tecniche che devono mettere in evidenza i dettagli e le caratteristiche del capo.

come diventare modella modelle e commerce yoox

Di solito si fotografa il capo in tre angolazioni; fronte, fianco e retro. In questo modo chi acquista on line non avendo la possibilità di vedere il capo in essere riesce a rendersi conto di tutti i dettagli.

La modella deve essere struccata, capelli raccolti, fascia color carne per tenere i ciuffi più corti sollevati dalle spalle e dal collo. Smalto trasparente, intimo color carne (perizoma e reggiseno). Non sono graditi i tatuaggi. Solitamente si scatta in studi al buio in cui sono presenti solo modella e fotografo.

come diventare modella modelle e commerce studio

Studio fotografico per e-commerce

Le foto sono scaricate in tempo reale sul computer per accertarsi del risultato. Non si effettua post produzione o comunque è ridotta al minimo (foto ritocco), quindi è fondamentale che i dettagli siano visibili e i difetti nulli.

Ogni studio ha un carrello e un certo numero di capi da scattare. Si lavora su turni di mezza giornata o giornata intera. Il viso della modella è tagliato all’altezza delle labbra.

Clicca qui per vedere un esempio di e-commerce su yoox

CATALOGO E-COMMERCE

Valgono le stesse regole dell’ e-commerce con la differenza che le foto sono ambientate ed i visi delle modelle sono visibili. Sono le foto che trovi entrando in un sito di vendite on line nelle pagine iniziali.

In questo caso c’è una truccatrice che prepara le ragazze, un parrucchiere per acconciare i capelli e uno stylist per abbinare capi ed accessori.

come diventare modella modelle catalogo e commerce

Esempio catalogo e – commerce

Oppure clicca qui per vedere un altro esempio di e-commerce con trucco e parrucco.

 

REDAZIONALE

Per me, è in assoluto il lavoro più bello per cui una modella può essere confermata. Si tratta di foto commissionate da una rivista. Quando sfogli un magazine di moda e vedi un articolo con un titolo, delle foto riferite al tema del titolo stesso, abiti ed accessori di più aziende abbinati tra loro, si tratta di un redazionale.

Tra tutte le foto scattate per un certo numero del redazionale viene scelta la copertina della rivista stessa. E’ un lavoro pagato poco e spesso impegnativo (d’estate si scatta l’inverno e d’inverno si scatta l’estate!!).

Quindi hai le pellicce quando il clima è caldo e i costumi quando è freddo). Però alle modelle fruttano foto meravigliose da inserire nel book e le copertine determinano la fama di una modella.

come diventare modella modelle redazionale

Alcune copertine di Elle.

come diventare modella modelle copertina elle olivia palemo

 

come diventare modella modelle copetina

 

come diventare modella modelle copertina elle

INTIMO/MARE – come diventare modella

I lavori in cui devi indossare intimo e costumi sono, in generale, più pagati di quelli di abbigliamento. Sia che si tratti di una sfilata che di foto. Le modelle scelte per questa tipologia di mercato sono diverse fisicamente da quelle che fanno sfilate. Devono avere delle forme più “accentuate” seno, fianchi, sedere sodo, essere toniche ed in salute.

come diventare modella modelle intimo

BEAUTY

Si tratta di foto e/o video che ritraggono il viso e richiedono modelle con tratti perfetti, proporzioni e caratteristiche (come la pelle, assenza di brufoli ecc.) particolari.

come diventare modella modella beauty gioielli

come diventare modella modella beauty trucco

MANISTE

Sono modelle che prestano le loro mani per foto e/o video in cui il dettaglio è la mano. Potrebbe trattarsi di pubblicizzare smalti, anelli o altri prodotti in cui il focus è la mano.

come diventare modella modella maniste

Come diventare modella manista? Devi avere delle mani molto affusolate e proporzionate, curate (no rossori, pellicine ecc…). E’ necessario creare un book e relativo composit specifico per le mani.

Dovrai fare una manicure periodica per mantenere le mani in ordine, usare smalti neutri e proteggere le mani con guanti per evitare screpolature di

come diventare modella modelle maniste chanel

GAMBISTE

Sono modelle che prestano le loro gambe per foto e/o video in cui le protagoniste sono le gambe. Potrebbe trattarsi di pubblicizzare calze o fare da controfigura ad attrici in scene in cui l’inquadratura è incentrata sulle gambe. Ti sei mai chiesta perché in alcune scene di film le attrici hanno dei sedere da far invidi a chiunque?!

come diventare modella modella calze

 

Come diventare modella sfruttando le proprie gambe? Devi avere delle gambe molto affusolate e proporzionate. Dovrai curare meticolosamente la depilazione, evitare rossori, tagli, ferite e qualsiasi elemento antiestetico.

E’ necessario creare un book e relativo composit specifico per le gambe.

 

MODELLE PER PIEDI 

Sono modelle che prestano i loro piedi per foto e/o video in cui il soggetto sono i piedi. Potrebbe trattarsi di pubblicizzare scarpe, sandali o altri prodotti ed il focus sono i piedi.

come diventare modella modelle piedi

 Alcune aziende che producono calzature richiedono questa tipologia di modelle per presentare i prototipi delle nuove scarpe ai negozianti, durante la campagna vendite in show room. Il numero richiesto è il 37.

FASHION SYSTEM E MODELLE

Il mondo della moda è un circo, ti dovrai abituare a relazionarti con persone di ogni età, cultura, idee, etnia e gusti. Su questo punto non posso darti alcun suggerimento se non di essere sempre corretta e di non giudicare.

Troverai tantissime persone pettegole, pronte a commentare e puntare il dito. Tu non farlo. Fai il tuo lavoro, sii rispettosa con tutti e torna a casa così come sei arrivata.

Sembra un suggerimento scontato e banale ma non è così. Prima di tutto non sai chi hai di fronte, quindi qualsiasi commento ti venga rivolto, diretto a te o ad altri, potrebbe essere una provocazione per vedere la tua reazione. Secondo la moda è un mondo a parte, di cui devi conoscere le regole prima di poter interagire.

come diventare modella studio fotografico benedetta rossi

Una delle prime regole è data dal fatto che trattandosi di un mondo creativo, ci sono persone molto estrose. Io rimasi scioccata la prima volta che vidi un uomo in gonna, te lo confesso.

Ma la creatività è anche una forma di libertà, quindi ognuno la manifesta come crede. Alcune persone mi permetto di dire che la ostentano ma d’altro canto il buono ed il cattivo gusto esistono ovunque, non hanno confini né di sesso né di provenienza.

Verrai a contatto con ragazze che arrivano da paesi poverissimi, per loro a moda rappresenta l’unica possibilità di riscatto. Quindi saranno pronte a grossi sacrifici pur di riuscire.

Devi imparare a guardare il mondo non solo con la realtà che conosci ma anche con gli occhi di chi viene da situazioni completamente diverse da te.

come diventare modella Doutzen Kroes

Doutzen Kroes oggi

come diventare modella Doutzen Kroes polaroid

Polaroid di Doutzen Kroes

Immagino tu abbia una famiglia, una casa, degli amici e una situazione a cui puoi fare ritorno quando vuoi se le cose non dovessero andare come speri.

Non per tutti è così. Incontrerai persone coetanee o più piccole che hanno “fame” di riscatto. Per loro tornare a casa spesso è possibile una volta all’anno o ogni due anni perché vengono dall’altra parte del mondo ed i biglietti aerei costano cari.

Daranno il massimo, faranno sacrifici enormi per ottenere guadagni in un mondo in cui se sfondi ottieni tantissimo in tempi brevi. L’amicizia è una merce assai rara tra modelle, ci si aiuta, si è gentili ma se lavora lei spesso non lavori tu e viceversa. Quindi in modo molto schietto vita tua e morte mia.

come diventare modella Gisele bundchen

Polaroid Gisele Bundchen

come diventare modella Gisele bundchen oggi

Gisele Bundchen oggi

Ti sembrerò cinica e fredda con questa descrizione dell’ambiente moda, ma se ti racconto la favola che vorresti sentirti dire, non ti aiuto in nessun modo. La realtà è questa.

Perciò, altro suggerimento banale ma utile non ostentare. Tieni sempre d’occhio le tue cose. Se sei a una sfilata, circolano tante persone ed è facile sparisca qualcosa.

OMOSESSUALITA’ E MODA

La moda è anche omosessualità. Quindi se sei una persona intransigente che non accetta la diversità è bene sapere che non potrai mai essere parte di questo universo.

Io non ho incontrato difficoltà a venire a contatto con persone che manifestano in maniera aperta il loro orientamento. Faccio molta più fatica a sopportare chi è pedante (uomo o donna) nel fare apprezzamenti o allungare la manina…

Quando si fanno le prove di vestibilità la modella deve indossare il capo, muoversi per vedere se tira, se permette di sedersi, far le scale ecc. Successivamente deve stare in piedi, dritta e ferma mentre stilista e modellista  apportano le modifiche al capo con l’ausilio degli spilli, delle forbici e quant’altro. Quindi è necessario avere tanta tanta pazienza.

Nel 99% dei casi lavori con professionisti seri e preparati, dovranno sfiorare il tuo corpo solo ed esclusivamente per puntare il capo (vedi il caso si una scollatura, saranno molto vicini a te), il per fortuna misero 1% comprende chi approfitta della situazione.

come diventare modella sartoria

SARTORIA

OLTRE ALLE MODELLE, LE FIGURE CON CUI INTERAGIRAI

Ti ho già parlato delle agenzie e dei booker. Dato che le persone con cui lavorerai sono tante e con compiti specifici, a seguire ti elenco le principali spiegandoti il loro ruolo.

MUA

Dall’inglese Make Up Artist. E’ la truccatrice che realizzerà i cambi look duranti i servizi fotografici ed il trucco di sfilata deciso dallo stilista durante gli show.

come diventare modella makeup

MUA al lavoro

HAIR STYLE

Il parrucchiere che realizzerà le acconciature, i look (anche con l’ausilio di capelli posticci, extension temporanee) e qualsiasi altra idee abbia avuto lo stilista. Spesso i truccatori sono anche parrucchieri e viceversa. Nel gergo il trucco ed i capelli vengono definiti trucco e parrucco.

come diventare modella parrucchiere

FOTOGRAFO

In questo caso non c’è bisogno di spiegazione! Posso solo aggiungere che quasi sempre il fotografo si occupa personalmente anche della post produzione delle foto (foto ritocco), in modo da dare all’immagine definitiva l’idea precisa che aveva nella sua mente al momento dello scatto.

come diventare modella fotografo

La mitica Cindy Crawfort

STYLIST

Colui/e che crea gli abbinamenti tra i capi da indossare e gli accessori. Nel caso di foto per un singolo cliente dovrà coordinare i capi della collezione con gli accessori del brand. Alle sfilate deciderà i look delle singole uscite in stretta collaborazione con lo stilista.

come diventare modella modelle sfilata polaroid

Alle sfilate 2 polaroid: una con la modella che indosserà il look e l’altra con il look completo degli accessori

Qualora lo stylist si debba occupare di un redazionale (in cui si scattano foto non commissionate da un cliente ma da una rivista), sarà suo compito trovare gli abbinamenti migliori tra capi ed accessori di marchi diversi e rispettare il titolo del redazionale.

come diventare modella modelle stylist set fotografico

Stylist al lavoro su un set fotografico

Se si intitolerà REGINA DEL FREDDO ti immagini pellicce, montoni, accessori con pelo e pelle, non certo abbinamenti fluo! Se vuoi approfondire clicca qui.

VESTIERISTA

E’ una figura che incontrerai alle sfilate e che ti aiuterà ad indossare i capi nei frenetici attimi che precedono la tua uscita in passerella.

Il suo compito è di studiare prima della sfilata i vari out-fit che indosserai, aprirà tutti i bottini, cerniere ecc.. in modo da ridurre i tempi necessari a vestirti quando lo show è iniziato e per cambiarti avrai a disposizione un minuto.

come diventare modella modelle vestieriste al lavoro

VESTIERISTE al lavoro durante una sfilata

Durante la sfilata ti aiuterà ad infilare i capi, ti dirà quali scarpe abbinare e materialmente ti vestirà e controllerà che tutti i dettagli siano corretti.

come diventare modella modelle con vestieriste

VESTIERISTE spiegazioni prima della sfilata

 Questa verifica si fa con la foto polaroid che ogni out-fit reca allegata sulla gruccia.

STILISTA 

Ovvero il “genio” che crea una collezione. Bada bene che ho usato il termine creare e non disegnare perché non sempre fa entrambe le cose. Lo stilista deve ideare i capi di un brand rispettandone l’identità ed il gusto. Il suo lavoro deve sempre essere svolto insieme all’ufficio commerciale e del prodotto che gli forniscono le linee guida.

come diventare modella modelle e lo stilista giorgio armani

Giorgio Armani

DISEGNATORE

Si occupa di trasferire su carta l’idea dello stilista attraverso un disegno comprensibile a chi dovrà realizzare materialmente l’idea trasformandola in una tela. Quindi il disegno dovrà rappresentare le giuste proporzioni, le lunghezze ed i dettagli richiesti dallo stilista.

come diventare modella modelle disegnatore

MODELLISTA

E’ la persona che realizza su carta il disegno dell’abito. Il suo ruolo è fondamentale perché se interpreta bene le richieste dello stilista  si accorciano i tempi necessari a realizzare una collezione.

Il modellista usando il computer disegna i pezzi che formano un capo creando il carta modello. Il cartamodello di carta viene assemblato e provato sulla modella per vedere le proporzioni ed effettuare le prime modifiche. Una volta verificata la vestibilità, è approvato e  si passa il file al taglio.

come diventare modella modelle modellista

Modellista mette sul manichino il modello realizzato sulla carta

CARTAMODELLO

Con il termine cartamodello si intende la rappresentazione su carta dei ritagli di tessuto che compongono un abito.

come diventare modella cartamodello

Quando il modellista ha realizzato il cartamodello corretto lo stampa con il plotter. Il plotter è un macchinario che stampa a dimensione reale.

come diventare modella CARTAMODELLI

Carrello con artamodelli appesi

Tutti i cartamodelli realizzati sono archiviati in modo attento. Qualora in futuro si dovesse realizzare un capo simile ad uno già prodotto, si potrà usare il cartamodello già approvato come base di partenza.

I pezzi di carta che compongono un cartamodello sono attaccati ad una gruccia con i riferimenti e la foto del capo stesso. Se entri in modelleria sarà facile che vedi un carrello come quello nell’immagine sopra.

TAGLIATORE

Si occupa di tagliare i tessuti usando come base le stampe dei pezzi del cartamodello uscite dal plotter. Deve seguire esattamente i contorni dei cartamodelli. E’ un lavoro di grande precisione.

come diventare modella taglio tessuti

Taglio del tessuto seguendo il cartamodello

SARTA

E’ una delle figure più ricercate dalla aziende di moda. E’ l’esperta che conosce le cuciture, i tessuti, il modo migliore per lavorare ciascun materiale. Sa cucire a mano e/o a macchina.

MACCHINISTA

Colei che cuce a macchina. Conosce i gusti della modellista e della sarta sue responsabili e deve eseguire esattamente le lavorazioni che le vengono richieste.

come diventare modella macchinista

Macchinista all’opera

 

LA PREMIER

E’ il nome usato per definire la più brava tra le sarte o le modelliste. La preferita dallo stilista, colei che per le sue capacità e conoscenze è in grado di risolvere i problemi, anche i più delicati.

come diventare modella premier

RICAMATRICE

La persona che ricama le applicazioni, è in grado rammendare un ricamo che si è rotto oppure deve essere modificato o arricchito.

come diventare modella ricamatrice

Ricamatrice al lavoro

COME DIVENTARE MODELLA – GLI STRUMENTI DI LAVORO

Ora che ti ho elencato e spiegato con chi lavorerai credo sia importante parlare dei tuoi strumenti di lavoro. Quelli necessari o meglio fondamentali sono due: il book ed il composit, ma ce ne sono altri di cui deve essere informata.

POLAROID

Con questo termine ci si riferisce ad una macchina fotografica in grado di produrre pochi secondi dopo lo scatto la foto stessa. Si usa lo stesso termine per identificare la foto prodotta. Le polaroid sono sempre richieste dalle agenzie prima di chiamarti in sede per un incontro.

come diventare modella polaroid Irina shayk lato b

POLAROID: Irina shayk lato B.

 

come diventare modella polaroid Irina shayk lato A.

POLAROID Irina shayk lato A.

 

come diventare modella irina

IRINA in una campagna

Hanno una seconda funzione in quanto le aziende le richiedono alle agenzie per vederti al naturale oltre che sulle foto professionali. Oppure per vedere come indossi un loro capo, accessorio o scarpa che hanno precedentemento spedito in agenzia.

Ti posto a seguire le polaroid di una delle modelle dell’agenzia THE SOCIETY . Come vedi l’agenzia ha creato una sorta di composit con le foto naturali della ragazza.

Molto probabilmente un’azienda a cui la modella era piaciuta nelle foto professionali ha chiesto degli scatti fatti con la polaroid per vedere in modo istantaneo e senza ritocchi la ragazza.

come diventare modella polaroid agenzia

Infine vengono scattate ai casting ed unite al tuo composit per ricordarsi di te e vedere bene i tuoi pregi e difetti.

VIDEO

Sono uno strumento che annulla completamente le distanze e non consente photoshop! Almeno per i video-casting. Quindi sono molto richiesti dai clienti per vedere le ragazze come se fossero in azienda anche se in realtà si trovano dall’altra parte dell’oceano.

Sono usati tantissimo. Ti posto un video girato in agenzia per mostrare all’azienda, potenziale cliente, alcune delle ragazze che rappresenta.

IL BOOK

E’ lo strumento di lavoro delle modelle. Si tratta di una raccolta delle tue immagini più belle. Lo avrai sia cartaceo che digitale.

Il primo è un raccoglitore con il marchio dell’agenzia che ti rappresenta stampato sulla copertina in cui devi inserire (in accordo con il booker) le foto più recenti dei lavori che hai effettuato.

Tutte le foto devono avere lo stesso formato. E’ in perenne aggiornamento perché dovrai sostituire le foto vecchie con le nuove. Per alcuni casting potrebbe venirti suggerito dal tuo booker di lasciare alcune foto e toglierne altre in modo da avere solo immagini che si avvicinano alla tipologia di “donna” che l’azienda cerca.

come diventare modella casting call

Modelle in attesa del loro turno con il book sotto braccio

Infatti quando le modelle vanno ai casting devono sempre portarlo con sé per mostrarlo a chi effettua il casting e permettergli di capire come rendi in foto, come sei in grado di trasformarti e per chi hai già lavorato.

Altresì è digitale perché l’agenzia ha tutte le tue foto e le manda per mail ai vari clienti che cercano una modella con le tue caratteristiche.

IL COMPOSIT 

Definito anche il biglietto da visita delle modelle. Si tratta di un cartoncino stampato fronte e retro con il nome della tua agenzia, le misure (altezza, seno, vita, fianchi e numero di scarpe) della modella e le foto più rappresentative (un beauty, una figura intera sempre, le altre dipende).

Possono esserci due o più foto, la scelta viene effettuata dall’agenzia. Appare sempre e solo il nome ed il numero di telefono dell’agenzia. MAI il tuo personale!!!!

come diventare modellacomposit

Se sei scorretta e ai casting fornisci i tuoi riferimenti scavalcando l’agenzia, nel momento in cui verrai scoperta perderai la tua agenzia.

Sono molti i potenziali clienti che durante i casting cercano di avere il tuo numero di telefono in modo da non pagare i diritti di agenzia. Ma attenzione, alle volte l’agenzia stessa per testarti si accorda con i clienti con cui ha un rapporto di amicizia affinché ti pongano la domanda e le riferiscano cosa hai risposto! Quindi ATTENZIONE.

Come il book deve essere aggiornato spesso con foto nuove, quindi si stampano 100/200 copie alla volta. Questo strumento è fondamentale ai casting.

CASTING COSA FARE E COSA EVITARE

Quando ti rechi ad un casting ci saranno i responsabili dell’azienda che effettua la selezione seduti attorno ad un tavolo. Tu e le altre modelle (di solito moltissime!!!) verrete presentate in ordine di arrivo. I responsabili hanno una lista con il tuo nome e l’agenzia che ti manda.

In questo caso bisogna superare la timidezza e tirare fuori le unghie perché quando sarà il tuo turno dovrai sfilare, rispondere a qualche domanda, essere misurata e apparire in un video con inquadratura frontale e dei due profili. Oppure ti verranno scattate una o più polaroid per vederti al naturale e capire la tua fotogenia.

come diventare modella polaroid di modelle famose

POLAROID: Miranda Kerr, Gisele Bundchen, Kate Upton, Rosie Hungtington

Solitamente le polaroid sono due; una figura intera ed una del viso. Possono scattarti anche i profili, sarà a discrezione del cliente chiedertene di più (di solito è segnale che interessi e vogliono essere certi della scelta).

Sarai tu a consegnare al selezionatore il tuo composit e su questo lui annoterà eventuali informazioni che utilizzerà per la scelta finale.

come diventare modella Miranda Kerr

POLAROID Miranda Kerr

 

come diventare modella miranda kerr oggi

Miranda Kerr oggi

Se si tratta di un casting per scegliere la testimonial per un lavoro importante molto facilmente sarà il primo di una lunga serie. Ovviamente l’iniziale servirà a scremare ed i successivi saranno finalizzati a scegliere un numero sempre più ristretto di modelle.

I casting sono il vero lavoro delle modelle… Amati e odiati aggiungerei!!! L’agenzia te ne fissa dai 7 ai 15 al giorno e tu devi correre da una parte all’altra della città rispettando gli orari e le lunghe file.

come diventare modella Kate Upton

POLAROID Kate Upton

 

come diventare modella Kate Upton OGGI

Kate Upton Oggi

Se abiti a Milano o ci sei stata, è facile incontrare ragazze con le scarpe da ginnastica che prima di entrare in un palazzo si infilano i tacchi.

come diventare modella cambio scarpe

Modella si cambia le scarpe prima di entrare al casting

Quasi sicuramente si tratta di modelle che per praticità, velocità negli spostamenti e per dare meno nell’occhio si sfilano le sneakers prima di entrare ad un casting, indossano i tacchi e rifaranno al contrario la stessa cosa quando lo hanno terminato. Per correre al successivo.

Ultima cosa ma non per importanza. Ai casting bisogna andare NATURALI. Poco trucco o struccate, capelli sciolti o in coda. Può accadere ti facciano indossare uno dei capi prodotti dall’azienda per vedere la vestibilità su di te o qualche altro “particolare” inerente la campagna che verrà scattata o lo spot che sarà girato.

Come nel caso di questo casting per lo spot Comix.

A volte mi è capitato di veder arrivare ragazze che sembrava venissero da una serata in discoteca con abiti molto strong, iper truccate ed agghindate… Spesso venivano mandate in bagno a lavarsi la faccia o mandate via.

Ti posto il video dei casting fatti da Yamamay . In questo caso si tratta di una selezione un pochino più informale rispetto al solito!

Altro video:

 

MODELLE QUALI SONO LE CARATTERISTICHE NECESSARIE

Se sogni di diventare una modella ci sono degli standard da rispettare. Cercherò di indicarteli con precisione. Innanzitutto per farlo occorre distinguere tra modelle standard e curvy. Le prime sono le “vecchie” modelle (mi fa ridere scrivere così!!!), le seconde sono una categoria che da una decina d’anni è stata insignita a tutti gli effetti del titolo. Partiamo dalle modelle standard.

REQUISITI PER DIVENTARE MODELLA

Comincio elencandoti le caratteristiche fisiche e personali che sono ovviamente la base per poter fare questo lavoro. Devi avere un’età compresa tra i 14 ed i 18 anni.

Esistono modelle/i più piccoli ma si tratta di una categoria con regole diverse e il discorso che sto per farti non vale. Ci sono anche modelle più grandi ma l’età compresa tra i 14 ed i 18 anni è quella richiesta a chi inizia a fare questo mestiere.

come diventare modella test benedetta rossi

Se non hai compiuto i 18 anni sei minorenne e qualsiasi contratto dovrà essere firmato da un genitore o da chi ne fa le veci. Questo per tutelare chi inizia presto. Spesso se la famiglia è lontano le agenzie hanno degli accordi particolari con i genitori. Una persona in specifico che segue la ragazza da vicino può avere potere di firma per loro conto.

ALTEZZA E MISURE

L’altezza minima per una modella è di 170/172 cm, per lavorare come indossatrice (sfilate) invece devi essere almeno 178 cm. Il peso non è fondamentale… Anzi purtroppo non è proprio preso in considerazione. Ciò che conta sono le misure.

Le leggendarie 90-60-90 danno un’idea di massima della forma del corpo richiesto. Diciamo che questa formula fa capire che deve esserci proporzione tra seno e fianchi ma non necessariamente combaciare.

come diventare modella a un casting con il loro book benedetta rossi

Modelle a un casting con il loro book

La taglia richiesta oscilla dalla 36/38 per le sfilate d’alta moda fino al massimo alla 42 per i fitting. Bada bene che le aziende tendono a chiamare 40 anche la taglia da sfilata (che in realtà è spesso una 36/38) ma solo perché negli ultimi anni la polemica sull’anoressia legata alla moda ha spopolato.

La definiscono 40 da sfilata per non incorrere in critiche quando nella realtà si tratta di una misera 36/38. Diciamo che hanno trovato un escamotage per far finta di aver cambiato le cose in meglio ma nella realtà tutto è rimasto immutato!!

Ti allego una tabella misure in cui potrai vedere nella colonna di sinistra la taglia italiana e nelle 3 colonne di destra le misure in centimetri a cui la taglia si riferisce. Come vedi la 36 non appare nemmeno tra le taglie da donna!!!

come diventare modella tabella misure

La taglia 36 in centimetri corrisponde circa a 76 di seno, 58 di vita e 84 di fianchi.

Ci tengo a sottolineare due cose, si tratta delle taglie italiane e non di quelle che siamo abituate a vedere indicate nei cartellini delle catene low cost (H&M e Zara giusto per citarne alcune), in cui bisogna fare la conversione per trovare la taglia europea corrispondente aggiungendo +4.

La seconda cosa non meno importante è che queste misure devi immaginarle su una ragazza alta 176/178/180!!! Diverso è vederle su un’altezza normale di 165…

come diventare modella modelle dirette a un casting benedetta rossi

Modelle dirette ad un casting

PELLE CAPELLI ED ALTRE CARATTERISTICHE

La pelle di una modella deve essere curata, idratata e fresca. Se hai qualche brufolo non preoccuparti, per ovviare a questo problema esiste il make-up e anche il foto ritocco.

I capelli devono essere sempre puliti ed in ordine, sarà l’agenzia a consigliarti il taglio o il colore più adatto ai tuoi lineamenti.

Tra le caratteristiche fondamentali che una modella deve avere e che non dipendono da madre natura ci sono senza dubbio il carisma, la determinazione ed il carattere.

Un carattere paziente e disponibile è fondamentale. I tempi di attesa sono lunghi e bisogna essere disposte ad accettarli.

come diventare modella modelle a milano

Modelle straniere cercano le sedi dei casting, munite di cartina

Il lavoro come ti dicevo all’inizio è duo, c’è tanta concorrenza ed è indispensabile essere seri, professionali. Queste caratteristiche nel tempo ti ripagheranno facendoti guadagnare la stima delle aziende per cui lavori.

Devi presentarti in orario agli appuntamenti, dimostrarti affidabili in ogni circostanza e dare il massimo impegno per ottenere un risultato ottimale.

COME DIVENTARE MODELLA – CARATTERISTICHE DA IMPARARE

Nello scoprire come diventare modella, una tra le cose più difficili da imparare sicuramente c’è il sapersi muovere con disinvoltura davanti ad un obiettivo fotografico o una telecamera, sono doti che si apprendono con l’esperienza e sono i punti di forza di ogni modella.

Devi imparare a sorridere in modo naturale, sapere dove mettere le mani e come. Qual è il tuo profilo migliore, quali sono i tuoi difetti e come mimetizzarli e quali i punti di forza su cui puntare.

A seguire un paio di video in inglese che ti possono dare alcuni suggerimenti preziosi.

 

COME DIVENTARE MODELLA – IMPARARE A SFILARE

Altro requisito fondamentale è saper sfilare, attenzione ho usato il termine sfilare, non camminare!! Purtroppo sempre più spesso le nuove leve pensano che basti mettere un piede davanti all’altro per poter salire in passerella, ma non è così.

Le sfilate di alta moda si svolgono con una camminata dritta.Prevedono l’uscita di una modella dopo l’altra e solo la passerella finale in gruppo. Ma sono anche le sfilate più difficili da ottenere come ingaggio, quindi nella stragrande maggioranza dei casi dovrai sfilare in modo “classico” e oltre ad andare avanti e indietro sarà, per te, necessario  conoscere le figure e come si attuano.

Questo si traduce in sapere cos’è una fontana, cosa vuol dire girare, da quale parte e mille altre nozioni che si possono imparare solo da chi è del mestiere.

COME DIVENTARE MODELLA – ATTENZIONE ALLE TRUFFE

In ogni ambiente è facile incappare in persone furbe che cercano di guadagnare su di te. Nella moda questo è ancora più facile, perché chi non conosce il settore (e non ha chi possa consigliarlo), tende ad affidarsi a chi gli promette una strada per entrare nel fashion system.

Esistono tantissime scuole, corsi di portamento e trucco che promettono a chi NON ha le caratteristiche di aiutarla a diventare una modella.

Molto spesso si avvicinano alla “vittima” in discoteca, le fanno alcune foto dicendole che stanno effettuando delle selezioni per conto di un’agenzia e che se l’agente sarà interessato la richiamerà per un incontro.

come diventare modella MODELLE PER LE STRADE DI MILANO MENTRE SI RECANO AI CASTING benedetta rossi

Modelle per le strade di Milano mentre si recano ai casting

Richiamano tutti!! Questo è importante saperlo. Con la scusa che adesso lavorano anche le modelle curvy, che ci sono tanti spazi ed ambiti diversi e che ognuna deve trovare la propria nicchia.

Se sei alta 1:65 non puoi lavorare, è triste da dire in modo così diretto ma ci sono i requisiti che ti ho scritto prima che sono FONDAMENTALI.

Chi promette a tutti una possibilità lo fa perché ha un tornaconto. Questo sogno ti viene venduto ad un prezzo (di solito alto), motivato dal fatto che al termine del corso ti verrà fornito un book ed un composit e sarai in grado di sfilare.

Ti prego di rileggere le informazioni che ti ho scritto nella prima parte del post. Il book è una raccolta delle tue foto migliori e non si ottiene con una seduta dal fotografo. E’ il frutto di tanti mesi di lavoro e di tanti servizi diversi.

Al massimo alla fine di un corso avrai in mano un test, ovvero una serie di immagini scattate dallo stesso fotografo con abiti e ambientazioni diverse. Ma NON è un BOOK.

come diventare modella modella diretta ad un casting benedetta rossi

Modella diretta ad un casting

TEST

Come suggerisce il termine, il test è una prova fatta con un fotografo. Solitamente prevede 3/4 o 5 cambi look, capelli e trucco. Serve per fornirti del materiale fotografico e sperimentarti in situazioni diverse (es. intimo). Ma da un test non otterrai mai più di 4 immagini buone in totale.

Numero assolutamente non sufficiente per definire il materiale un book. Inoltre il book oltre ad essere una raccolta di tante e diverse immagini deve contenere foto fatte da più fotografi. Ognuno di loro infatti ti interpreterà a suo modo, aiutandoti ad apparire diversa e differenziare la tua resa.

Quindi diffida di agenzie, scuole o similari che ti promettono book, composit e quant’altro dopo aver frequentato e pagato uno dei loro corsi (carissimi!!!).

Rivolgiti ad un’agenzia seria. Capirai subito se lo è dai suggerimenti che ti elenco, leggili con attenzione e se hai dei dubbi aspetta, meglio prendere tempo piuttosto che buttare soldi e tempo dalla finestra.

come diventare modella MODELLE SI RIPOSANO TRA UN CASTING E L'ALTRO BENEDETTA ROSSI

Modelle si riposano tra un casting e l’altro

COME RICONOSCERE UN’AGENZIA SERIA

Un’agenzia di moda seria  fornisce realmente un servizio, vediamo cosa devi osservare per riconoscerla:

  •  non ha costi di iscrizione.
  • ti propone di fare un test (test, non book) con un fotografo a tua o sua scelta (decidi tu), a fronte di una spesa di massimo 300 euro, incluso trucco e parrucco.
  • prima di scegliere il fotografo con cui effettuerai il test, devi guardare delle foto scattate da lui  per altri test, a più ragazze. Questo per essere certa lavori bene. Ricordati di informarti se i vari out-fit che dovrai indossare per il test te li procura lui o devi portarli tu. Prediligo sempre che questa parte del lavoro sia svolta da un professionista e non da te. Noi siamo abituate  a vederci con un’immagine ma non è detto sia la più adatta a noi o quella in grado di valorizzarci al massimo
  • avrai una spesa di 300 euro necessaria a procurarti del materiale fotografico che l’agenzia utilizzerà per iniziare a proporti ai clienti.
  • i primi lavori che ti verranno proposti è facile siano per hostess, promoter ecc.. Ti invito a scegliere. Se vuoi arrivare a fare la modella non devi fare la promoter ma puoi lavorare come hostess per mettere da parte qualche soldino ed iniziare ad avere un rapporto con l’agenzia.
  • i soldini che guadagni ti faranno coprire la spesa per il test e saranno necessari per un corso di portamento.

 

Quando l’agenzia è seria ti fa lavorare. Non è solo una scuola che ti chiede soldi. Ovviamente ha una reputazione da difendere quindi non può farti fare le sfilate se non sei capace.

Ma può proporti per delle piccole presentazioni aziendali (pagate poco, in cui le pretese del cliente sono inferiori). In questo modo inizierai a prendere confidenza con il pubblico, a camminare con i tacchi e capire cosa significa cambiarsi velocemente.

Di pari passo puoi chiedere al tuo booker informazioni per fare delle ore di corso di portamento, magari tenute da un ex indossatrice in moda da essere certi si tratti di una professionista.

come diventare modella portamento benedetta rossi

CONSIGLI – COME DIVENTARE MODELLA

Il primo è di essere sempre umile. Il secondo di iniziare in piccolo. Mi spiego. L’ambiente della moda è molto duro, spietato e abituato alla perfezione. Per evitare di farti “spappolare” e perdonami il termine cannibalizzare da chi ci lavora quotidianamente ed è abituato a vederti come un numero, inizia ad inserirti in modo graduale.

Questa è forse la parte più difficile da digerire, potresti pensare “Ma cosa vuole questa, come si permette?” , ma se stai leggendo questo post è perché vorresti lavorare nella moda e io non ho nulla da guadagnare o perdere nell’essere sincera con te.

Se ti presenti subito alle grandi agenzie milanesi (sogno di ogni modella, lo so!!!), corri il rischio di bruciarti. Primo perché come ho scritto all’inizio del post preferiscono le straniere. Secondo perché sono abituate alla perfezione. Ogni giorni decine, centinaia di ragazze bussano alla loro porta e non hanno che da decidere.

come diventare modella modelle in intimo ad un casting

Modelle in intimo ad un casting

Quindi sceglieranno la più preparata, o più fotogenica o più disposta a fare quanto da loro richiesto.

Detto in maniera nuda e cruda se non hai esperienza del settore e non sei Carla Bruni, Alessandra Ambrosio, Cara Delevingne o Doutzen Kroes (tanto per citarne alcune), ti tratteranno a pesci in faccia.

Non nel senso figurato, ti faranno notare tutti i tuoi difetti, ti rideranno in faccia, ti diranno che sei grassa, che hai un naso evidente, le gambe storte, sei troppo bassa, non hai esperienza ecc. ecc. ecc. la lista è infinita e potrei farci un post intero.

Sono squali. Quindi devi arrivarci preparata. Prendi informazioni sulle agenzie più piccole della tua città o del capoluogo della tua regione. Inizia il tuo percorso e matura un anno di esperienza “provinciale”.

come diventare modella casting modelle benedetta rossi

Fila per entrare ad un casting

Quando saprai sfilare e muoverti davanti alla macchina fotografica con sicurezza, allora e solo allora potrai provare la strada della grande agenzia. Molto spesso le agenzie piccole hanno contatti con quelle note di Milano  e quindi se la presentazione avviene tra booker la disponibilità sarà diversa.

Questo perché l’agenzia piccola invia alla grande le foto delle modelle che pensa possano essere adatte e la grande qualora le trovi interessanti chiederà un incontro.

Si tratterà di un vero e proprio casting tra agenzie in cui la grande selezionerà quali modelle provare ad inserire nel suo “parco ragazze”.

Una volta scelta non pensare di essere arrivata, sarai solo all’inizio di un nuovo  e tortuoso percorso.

come diventare modella casting in costume benedetta rossi

Casting in costume Benedetta Rossi

GLI ASPETTI NEGATIVI DEL LAVORO DI MODELLA

E’ arrivato il momento di parlarti dei tanti aspetti negativi che comporta questa professione e delle pressioni psicologiche e fisiche che ti verranno fatte.

Il primo step da cui ti devo mettere in guardia sono LE CRITICHE. Hai letto bene!

Anche se ti senti bella e piacente perché sei stata scelta per lavorare come modella, imparerai presto che non esiste una categoria più fragile e insicura della propria bellezza di quella delle modelle.

Sembra un controsenso ma è la realtà. Se sei un’appassionata di moda, avrai seguito la depressione di Cara Delevingne che stava portandola al suicidio perché non accettava il proprio corpo.

come diventare modella Cara Delevingne per Burberry

Cara Delevingne per Burberry

Ti sto parlando di un’icona, di una top model che nonostante tutto, all’età di 24 anni, ha detto addio alle passerelle. Questo è un esempio che ti fa capire il grado di pressione a cui sono sottoposte le modelle.

Il lavoro in sé per sé non è certo come quello del minatore, sono gli aspetti correlati e parte integrante dello stesso a renderlo duro psicologicamente e fisicamente.

L’agenzia inizierà a chiederti di dimagrire, lo fa praticamente con tutte. I tuoi difetti verranno nominati talmente tante volte al giorno che il centimetro in più diventerà il tuo nemico. La gobbetta al naso che fino ad allora non avevi mai notato si trasformerà improvvisamente in una proboscide.

come diventare modella cara delevingne la perla

Cara Delevingne per La Perla

Non sto esagerando. Sono molto seria. Chi ha lavorato nell’ambiente in modo professionale conosce benissimo questi aspetti. Nel tempo imparerai a conviverci e fregartene. Ma nel tempo, negli anni.

All’inizio sei giovane, in un’età critica e fragile. Tutte queste sollecitazioni negative non faranno che minare la tua autostima e sicurezza. Potrà essere il naso, il labbro, lo zigomo, la bocca, le gambe, il sedere o qualunque altro elemento del tuo corpo. Ma un difetto lo avrai sempre.

Ricorda che più sei perfetta più l’agenzia guadagnerà su di te. Quindi essendo tu, per lei, un numero ti chiederà di intervenire per modificare e migliorare il tuo corpo. Gli interventi di cui ti parlo possono essere estetici attraverso la chirurgia o “semplicemente” di corporatura attraverso il dimagrimento.

Il mantra che ti verrà insegnato è che NON SEI MAI ABBASTANZA MAGRA.

come diventare modella modelle troppo magre

Questo per due ragioni. Il mercato italiano richiede modelle molto esili ed perché se sei magra potrai entrare in più taglie e quindi essere “venduta” ad un maggior numero di aziende. Il problema è che la costituzione da adolescente tanto richiesta dalle agenzie appartiene a poche.

Credo di aver conosciuto circa 5 o 6 indossatrici che mangiavano regolarmente e non avevano alcun problema di misure. Questo perché le ossa del loro bacino erano di costituzione molto strette.

come diventare modella modelle Karlie Kloss

Karlie Kloss

Si è talmente perso il senso della misura che si tende ad usare il ritocco fotografico per nascondere le ossa e “mettere un pò di carne” sulla modella.

Tutto questo per me è assurdo. Gravemente nocivo per l’autostima di noi donne e per le adolescenti alla ricerca di modelli da imitare.

Ti sembrerò troppo dura ma ti assicuro che quando sarai coinvolta in un mondo dorato in cui girano tantissimi soldi, comincerai a dirti che in fondo basta un centimetro in meno.

Inizierai ad eliminare i carboidrati, saranno le altre ragazze a suggerirti ad esempio la dieta della mela. Si prende una mela, la si divide in 7 spicchi e ne mangi uno al giorno. Con una mela devi arrivare a fine settimana.

Se abiti in un appartamento di modelle tutte ragionano come te, quello che visto da fuori sembra (ed è) una pazzia, vivendolo quotidianamente diventerà la norma. Perché la moda ha delle regole tutte sue che valgono solo li e non dovrebbero essere svelate.

come diventare modella modelle magrissime

Entri in una sorta di “setta” con regole non dichiarate, anzi smentite ai media. Se avrai occasione di pranzare o  cenare con una modella durante un’occasione di lavoro vedrai che mangia di gusto. Se le chiedi come fa ad essere così magra ti risponderà che è pura fortuna.

Questo è ciò che deve essere dichiarato. La realtà è che mangia quando è in pubblico ma non lo fa quando è da sola. Oppure mangia e poi va in bagno a vomitare.

Non posso dire che per tutte è così. Posso dire che lo è per la maggioranza. Esiste un’altra dieta chiamata “dieta del cotone”. Mangi del cotone per riempirti lo stomaco e non sentire la fame. Oppure alcune masticano in continuazione una gomma per far si che lo stomaco creda di mangiare qualcosa.

come diventare modella modelle e anoressia in sfilata

Sono stata troppo dura?  Se non sei abituata immagino di sì. Preferisco esserlo prima perché da mamma credo che prevenire sia meglio che curare.

L’ultimo aspetto negativo dell’ambiente sono i ritmi. Tutto si svolge  a 100 all’ora, devi essere sempre perfetta, depilata, ordinata, capelli puliti, unghie naturali e curate. Devi apparire splendida.

Nonostante i 15 casting al giorno, ogni giorno, tranne quando lavori. Nonostante la fame, il ciclo, nonostante tutto. Facile cadere nella cocaina. Ne gira tanta e alla luce del sole. Ti viene offerta e nessuno ti giudica. E’ la prassi.

NON PROVARLA MAI. Vai avanti con le tue forze, quando non ce la fai più significa che hai dato il massimo ed è ora che ti fermi.

Dopo averti svelato i retroscena di questo mondo che credevi fatato la domanda che probabilmente ti balla in testa è “Perché farlo? Perché voler lavorare nella moda? Io ti rispondo che per me quando salivo in passerella o si iniziava a scattare uno shooting tutto veniva dimenticato.

La fatica, la stanchezza, i sacrifici, tutto era spazzato via in un secondo dal senso di appagamento di fare ciò che amo.

Questo non significa che abbia dimenticato, ANZI, dal mondo della moda ho imparato  il sacrificio, l’importanza di imparare a contare su te stessa e ad ascoltarsi. L’agenzia, il cliente possono dire e chiederti di diventare il loro ideale di bellezza ma la persona che più conta sei tu e la tua salute.

Quindi impara ad ascoltarti e fai ciò che ti è possibile. Salvo tu non arrivi dal terzo mondo e la moda sia la tua unica possibilità di riscatto… Non accettare di essere come non sei.

Ci sono migliaia di altri lavori e per quanto la moda sia magia, non vale la pena mettere in gioco la propria salute.

come diventare modella MODELLE POST SU FB

Lo sfogo su Fb di Charli Howars

 

Si potrebbe fare qualcosa? Certamente si! Il problema è che nessuno se ne occupa. Ogni volta che qualcuno ha il coraggio di scoperchiare il vaso di Pandora, i media ne parlano per qualche giorno, poi tutto torna a tacere.

Ovviamente senza una soluzione al problema.

come diventare modella inglese benedetta rossi

La modella inglese che ha protestato su FB

PROTESTA SU FB DI UNA MODELLA INGLESE 

Risale ad un paio di settimane fa lo sfogo su Facebook di una modella inglese taglia 38. Charli Howard questo il nome della ragazza.

“Non ditemi più che sono grassa, mi rifiuto di sentirmi in colpa perché non raggiungo i vostri ridicoli e inottenibili standard di bellezza mentre voi state seduti tutto il giorno alla scrivania, divorando torte e biscotti e criticando me e le mie amiche per il nostro aspetto fisico”.

Dopo che la sua agenzia le aveva INTIMATO per l’ennesima volta di dimagrire se voleva continuare a lavorare, anziché smettere di mangiare ha protestato.

come diventare modella Charli Howard

Charli Howard

La modella, intervistata dalla CNN, ha dichiarato di non essere più disposta a rappresentare un’immagine che fa sentire le ragazze malate e di non voler sopportare quotidianamente critiche che  la fanno vergognare del suo corpo.

Nella lettera aperta pubblicata sul social network, Howard si rivolge direttamente alla sua agenzia (di cui non svela il nome).  “Più ci costringete a perdere peso, più gli stilisti realizzeranno vestiti che si adattino alle vostre misure, e più le giovani ragazze si ammaleranno. Non è più un’immagine che voglio rappresentare”.

La ragazza ha continuato dicendo di non potersi tagliare le ossa dei fianchi solo per indossare gli strettissimi abiti che le venivano proposti dall’agenzia.

Ti posto il video di una delle interviste che hanno fatto a Howard.

LA COPERTINA DI MARIE CLAIRE

Dopo la ribellione di Charli Howard, un altro esempio attualissimo. La copertina di Marie Claire novembre, ora in edicola. La polemica si accende per la modella ritratta in copertina, molto, troppo magra.

La ragazza ha 17 anni, si chiama Marthe Wiggers  e veste una taglia 36/38. Questa copertina ha provocato l’ira delle lettrici e della comunità social che segue il magazine.

come diventare modella Marthe Wiggers

Marthe Wiggers

Marthe Wiggers  è un’adolescente australiana eletta modella dell’anno nel 2013 per Img Models.  Se dai un’occhiata al profilo Instagram di Marthe vedrai che è pieno di foto, passerelle e copertine di magazine di tutto il mondo.

come diventare modella copertina marie claire

La copertina di Marie Claire di novembre

La direttrice della rivista cercando delle scuse alle critiche ricevute, ha peggiorato la situazione. Scrive infatti, Antonella Antonelli “La modella della cover di novembre, come potrete osservare anche all’interno del servizio moda, dove ha le gambe scoperte, è una normale taglia 38 come tante altre…”

“Vi invito inoltre a guardare la copertina del numero di ottobre che ha come protagonista una modella più adulta e più formosa… Noi non abbiamo mai creduto in un solo ideale di bellezza femminile, ma al contrario crediamo nella consapevolezza di ogni donna di sentirsi bene nella propria pelle, compresa in una sana taglia 38!”.

Nella polemica è intervenuta anche la scrittrice Michela Murgia, con un tweet piuttosto polemico, in cui scrive (come mostra la foto sotto) “Non so se è peggio la copertina o la pezza della direttrice…”. E aggiunge: “Spavento e disgusto”.

Io mi associo a Michela Murgia e credo sia assolutamente necessario intervenire in modo concreto.

Per stemperare la tensione ora ti parlo delle modelle curvy.

come diventare modella modelle curvy

MODELLE CURVY – COME DIVENTARE MODELLA CURVY

Le regole ed i suggerimenti sono gli stessi che ho elencato fin ora per le modelle “standard” (scusa il termine, lo uso solo per distinguere le due tipologie!).

Quello che cambia notevolmente sono le caratteristiche fisiche richieste, vediamole una ad una.

  1. Innanzitutto l’ètà. La massima, indicativamente, per modelle che si apprestano ad iniziare è di 23 anni.
  2. L’altezza minima deve essere di 175 cm.
  3. Le taglie ideali variano a seconda delle aziende, la più richiesta è la 46. Per alcuni marchi anche la 48 e 50.
  4. Le scarpe messe a disposizione dai brand rientrano spesso nel range di numeri dal 38 al 40. Se hai un 43 di piede potrebbe essere un problema.

come diventare modella modelle curvi redazionale

Dato che io, in questo ambito non ho mai lavorato, vorrei fosse una modella curvy italiana a raccontarti la sua esperienza.

MODELLE CURVY – TANYA GERVASI

Si chiama Tanya Gervasi ed è una ragazza “morbida”, di 27 anni. Nasce a Mosca ma è figlia di un siciliano. Qui in Italia ha cercato di lavorare come modella, ma è stata messa da parte.

Il motivo? Lo lascio dire a lei ” Ero troppo “curvy” per gli standard italiani. Così ha fatto i bagagli e mi sono trasferita negli Usa dove mi apprezzano”.  Tra poco potrai vedere il suo sito a questo link, lo stanno ultimando.

come diventare modella Tanya Gervasi

Tanya Gervasi Magazine Woman Spagna

E’ bellissima ma portava una 44 (taglia non contemplata per le modelle standard), raramente una 42. In America è riuscita ad affermarsi.

I suoi progetti vanno dalle passerelle, allo studio fino alla recitazione. Farà anche un master in “food policy” perché anche se “curvy” ma non apprezza le altre modelle che esagerano, arrivando alla taglia 50.

Tanya ha le idee chiare “La salute è importante e con troppi chili si rischia di avere problemi legati al cuore e al metabolismo. Formose ok. Obese: no”.

Io concordo con lei. La professione di modella +size deve essere vista come una possibilità in più per chi ha una costituzione formosa ma è bella ed ama la moda. NON un modo per dimenticarsi della salute e delle regole alla base di una corretta alimentazione.

Gli eccessi non vanno bene né in un senso né nell’altro.

In America racconta la Geraci “l’anno scorso alcune mie colleghe morbide hanno sfilato a New York per brand skinny che hanno voluto inserire misure diverse”. “Ma si tratta di piccoli marchi, poco conosciuti, che usano la strategia delle modelle plus size per avere visibilità”.

come diventare modella tanya gervasi pe elena miro

Tanya Gervasi pe elena miro

Tania continua dicendo che “Nessuno si prende la responsabilità di cambiare le cose. Il fotografo si giustifica dicendo che non sceglie lui le modelle, ma il costumista. Il costumista dice che il brand manda solo alcune taglie. Il brand dicono invece che le riviste vogliono le ragazze magre. Si tratta di una specie di scarica barile”.

Intanto le modelle “curvy”  cominciano a rendere nell’ e-commerce. In mercati in cui gli acquisti si fanno quasi esclusivamente on-line, vengono usate per dimostrare come i capi di abbigliamento possano rendere belle anche delle curve abbondanti.

MODELLE PLUS SIZE – LA TOP MODEL

Siamo abituati alle top model “standard” ma anche la categoria delle curvy ha le sue. Senza dubbio il trono spetta a Candice Huffine una ragazza di 31 anni (è nata il 15 ottobre del 1984 a Georgetown nello stato di Washington, Stati Uniti) alta 1,80 m e  pesa 90 kg.

Candice si è sposata nel 2011 con Matt Powers e dichiara di aver realizzato tutti i sogni che aveva da bambina. Ora ti racconto la sua storia.

come diventare modella Candice il giorno del suo matrimonio

Candice il giorno del suo matrimonio

 

Tutto è iniziato quando aveva 15 anni, come lei stessa dice “Scordatevi il romanticismo. La mia non è la solita storia della ragazza che viene scoperta al centro commerciale. Volevo diventare modella, lo volevo davvero”.

Era il suo sognio, il suo obbiettivo. Così Candice si è rimboccata le maniche ed insieme alla madre è andata a New York a bussare alle porte di tutte le agenzie.

Con tanta perseveranza ed una buona dose di fortuna non solo è diventata modella, ma è stata la prima modella curvy a posare per il Calendario Pirelli. Non un calendario ma IL CALENDARIO. Essere scelta significa essere consacrata nell’olimpo della moda. Ce l’hai fatta ed occuperai per sempre un posto in questo settore.

come diventare modella CANDICE

Ogni modella sogna di apparirci.  In poche riescono. Eppure a Candice è successo, ed è stato Steven Meisel, il fotografo dell’edizione 2015 a volerla.

Si tratta di un evento di svolta, una piccola rivoluzione nella storia del calendario che fino all’anno scorso aveva ritratto donne splendide ma con canoni estetici molto slim.

Altro sogno realizzato dalla ragazza americana… La copertina di Vogue!!! Passami il termine ma come sai è la Bibbia del settore e Candice è riuscita ad apparirci. Ti posto la copertina.

come diventare modella modelle curvy copertina vogue

L’ultimo sogno che recentemente ha realizzato. O meglio dire iniziato, è la carriera di stilista. Ha lanciato LOVEDBYCANDICE, la sua prima capsule collection per donne curvy realizzata con Elena Mirò.

Candice collabora con questo brand sin dall’inizio della sua carriera e l’azienda le ha affidato la creazione di una collezione estiva di sette look.

In merito Candice dichiara: “Il fatto che questa collaborazione come stilista per Elena Mirò sia la prima sia per me che per loro rende tutto ancora più emozionante. È stato super divertente e sto già pensando alla prossima. Quando creavo ho pensato a me, a cosa alle donne curvy piacerebbe indossare ma soprattutto a cosa non riescono trovare”

“Ad esempio, io amo le tute ma è molto difficile trovare quella perfetta per ogni tipo di fisico. Volevo creare dei capi con i quali una donna si può sentire sexy e si può divertire indossandoli in modi diversi per diverse occasioni. Volevo creare una collezione che potesse parlare a più donne possibili”.

“La moda anche a livello creativo è la mia passione ed è lì che vedo sempre di più il mio futuro. Se qualcosa ti appassiona, non fermarti e continua per la tua strada lottando per il tuo sogno. Questo è il consiglio più semplice ma più importante di tutti”.

Eccoti un video del Back stage della sfilata Elena MiròCiao Magre.

https://youtu.be/Yq4GZV8yMrM

Se vuoi provare anche tu a diventare una modella curvy la strada migliore è rivolgerti all’agenzia che ha creato questa tipologia di modelle.

Si chiama Ciao Magre, è nata nel 1998, ed è la prima e unica agenzia indipendente in Italia specializzata nella selezione online di modelle curvy (oltre la taglia 46) sia per i marchi taglie morbide del Gruppo Miroglio (Elena Mirò, Fiorella Rubino, Luisa Viola, Per Te by Krizia) sia per altri brand del settore abbigliamento e dell’underwear.

Rappresenta da sempre l’unico riferimento in Italia per tutte le aspiranti modelle curvy che sognano di proporsi nel mondo della moda, della fotografia e della pubblicità e che desiderano inviare il proprio materiale fotografico per poter essere valutate da professionisti del settore.

come diventare modella modelle curvy redazionale

Visita il sito di Ciao Magre a questo link o invia le tue foto corredate di misure a: info@ciaomagre.com

NOTE FINALI

Ho scritto un papiro e spero questo post diventi il punto di riferimento per chi cerca informazioni sul mondo della moda e come diventarne parte.

Mi farebbe piacere se mi scrivessi la tua opinione e le tue esperienze. Se hai bisogno di consigli, chiarimenti o aiuto sono qui. Sia che tu sia una mamma in cerca di risposte che un’aspirante modella, ricordati sempre, prima di agire, firmare un documento o prendere una decisione aspetta di avere TUTTE le informazioni che desideri.

Solo quando sarai sicura e rassicurata procedi!

Per scrivere questo post ci ho messo tutta me stessa, la mia vita e le esperienze fatte in questi anni (tanti) come modella. Spero ti sia di aiuto per scoprire davvero come diventare modella, un abbraccio.

Use your ← → (arrow) keys to browse

3

Pin It on Pinterest

Condividi?

Mi farebbe piacere. Tantissimo! :)