Use your ← → (arrow) keys to browse

Kos e Turchia per un viaggio wild ai confini con l’Europa.

Kos. State pensando di partire per la Grecia e siete indecise su quale isola scegliere? Oggi voglio raccontarvi di Kos. E’ la più orientale delle isole greche che dista solo 70 chilometri dalla costa turca. E’ una terra molto aspra e rude, diventata famosa per aver accolto i profughi siriani in fuga dal loro paese. E’ una meta da scoprire passo passo, seguendo i suggerimenti dei locali ed evitando le zone più turistiche e commerciali.

Il nostro viaggio.

Sono partita alla volta di Kos dall’aereoporto di Venezia insieme a mio figlio di 9 anni. Volevo un viaggio che fosse esclusivamente nostro, scegliendo una meta sicura ma allo stesso tempo interessante e non scontata. Troppo spesso quando si viaggia con dei bambini si scelgono soluzioni all-inclusive. Prive di stimoli pensando che così la vacanza sarà più facile e semplice ma siamo sicure non si tratti solo di paura?

Finchè si hanno dei bambini piccoli un pacchetto completo ci aiuta ad essere più tranquille e ad azzerare o comunque ridurre al minimo i possibili imprevisti, ma appena i figli crescono è importante abituarli a conoscere, scoprire ed incuriosirsi in modo da aiutarli a diventare delle persone affamate di scoperte e novità.

Questo era il mio pensiero quando ho iniziato a pensare a quale meta scegliere ma allo stesso tempo vivevo la paura di ritrovarmi da sola con un bambino all’estero, alla fine ha prevalso il mio lato avventuroso e curioso appunto 😉 Così eccoci all’aereoprto Marco Polo in attesa del volo per Atene e del successivo aereo che dalla capitale greca ci  porterà a Kos.

kos volo aegean benedetta rossi

Siamo arrivati sull’isola la sera e ad aspettarci un referente del tour operator con cui avevo prenotato ci ha annunciato un cambio di hotel, così senza preavviso mi sono ritrovata a non conoscere la mia destinazione finale, proprio mentre sono in viaggio con Angelo!!!

Kos isola arida e generosa

Inizia qui la nostra vera avventura. A mezzanotte passata arriviamo al misterioso hotel e che scopriamo essere nella punta nord-est dell’isola. Si tratta di un villaggio vacanze della stessa catena di quello da me scelto anche se di una categoria superiore… Ovvero ci ritroviamo in un 5 stelle! A volte gli imprevisti possono essere anche positivi.

La prima giornata l’abbiamo passata a rilassarci e pianificare i giorni seguenti; armati di mappa, appunti e dei preziosi consigli di alcuni abitanti dell’isola abbiamo studiato le distanze e le località. Dalla nostra esperienza vi consiglio le spiagge, le attrazioni e tutto ciò che dovete assolutamente vedere.

L’albergo in cui alloggiavamo è situato a Psalidi nella punta chiamata C. Louros, zona residenziale con molti alberghi e pochissimi locali serali quindi perfetta per una vacanza scandita dai ritmi del mare e del sole. Una lunga pista ciclabile parallela al mare ed alla strada permette di arrivare quasi fino alla capitale noleggiando una delle biciclette che i tantissimi servizi di noleggio disseminati nell’isola propongono.

kos spiaggia psalidi

kos spiaggia benedetta rossi blogger

kos spiaggia libertà

kos mare

Kos e gli sport acquatici

Prima di parlarti della capitale, ti propongo il percorso che da Psalidi termina a Therma, una quindicina di chilometri in cui si concentrano alcune attrazioni che meritano di essere conosciute! Nella punta estrema di Psalidi potete trovare il centro Big Blu Surf Center specializzato negli sport acquatici (kite, windsurf e surf) che sfruttano il vento che costantemente soffia sul lato nord dell’isola.

kos palme

kos vento benedetta rossi

Le terme naturali di Kos

Proseguendo verso Therma si arriva al capolinea dell’autobus ed alla fine della strada asfaltata. Qui godrete di uno dei panorami più belli di tutta Kos. Una collina a strapiombo sul mare in cui vivono libere delle caprette e dei caproni. Si avvicineranno a voi senza paura, alla ricerca di qualcosa da mangiare.

Un semplice e caratteristico bar greco con alcuni tavolini proprio a ridosso dello strapiombo sarà il punto di partenza per una discesa molto affascinante! Compratevi una bottiglietta d’acqua e cominciate a camminare nel sentiero sterrato che porta ad una spiaggia molto speciale. Lungo la discesa incontrerete una tettoia con degli asini e i due proprietari greci vi proporranno di salirci sopra per accompagnarvi fino alla spiaggia o tornare a prendervi.

Io ed Angelo da animalisti non abbiamo accettato e ci siamo limitati ad accarezzarli, dare da mangiare al piccolo ciuco e proseguire a piedi! Quando arrivate alla spiaggia, a sinistra ne troverete una di rocce arrotondate ma voi proseguite a destra fino alla fine del bagnasciuga, ad attendervi una tenda bianca e svolazzante in cui una massaggiatrice se vorrete vi farà un rilassante massaggio vista mare in mezzo alla natura.

Di fronte a voi vedrete una piscina naturale formata da alcune rocce che la separano dal mare, ecco la vera sorpresa che da sola vale la fatica fatta per raggiungere questo luogo magico: le terme naturali. Si tratta di una sorgente di acqua di origine vulcanica proveniente dall’interno della montgna che sgorga ad una temperatura di 42 gradi.

kos benedetta rossi blogger

kos capra

kos panorama

kos asino

kos asinelli

kos asini

Kos town

 Per raggiungere Kos town ci sono degli ottimi collegamenti con gli autobus dell’isola, economici e puntualissimi. La città si sviluppa attorno al porto ed al castello a cui vale la pena effettuare una visita per ammirare il panorama dall’alto e guardare la ricchezza di reperti archeologici che sono stati trovati al suo interno. Se amate l’archeologia sappiate che c’è un cantiere americano aperto che sta scavando e portando alla luce proprio adesso una zona greco-romana.

La capitale in ogni angolo e strada fa rivivere il passato catapultando il turista in un’atmosfera suggestiva, ci sono la Fortezza dei cavalieri di S. Giovanni, il platano di Ippocrate davanti al quale scrisse il giuramento alla base della medicina, il santuario di Asclepio e resti di strade romane.

kos benedetta rossi blogger

kos porto

kos fortezza benedetta rossi

kos town

kos benedetta rossi fiori

Marmari e Tigaki

Marmari è uno dei paesini a nord di Kos con molte taverne e localini per la sera. Qui potete divertirvi nella pista di go kart e percorrendo qualche chilometro raggiungere la salina di Tigaki. Con un pò di fortuna potreste vedere i fenicotteri o consolarvi con la colonia di gabbiani che ci abita. In alternativa, la spiaggia alle sue spalle è caratterizzata da forte vento e bellissime dune in cui ripararsi dall’aria e lasciarsi coccolare dalla vista del  mare.

kos capre

kos saline

kos dune benedetta rossi blogger

Mastihari e dintorni

Proseguendo verso ovest c’è il paesino di Masthiari. Un tempo villaggio di pescatori ed ora centro turistico molto tranquillo. Se amate la natura l’avventura, fatevi spiegare da qualche greco come raggiungere la spiaggia di Argilla beach! E’ un luogo segreto poco noto ai turisti ma che merita una visita. Non è facile da raggiungere, non ci sono indicazioni ed i greci parlano pochissimo inglese.

Perciò armatevi di pazienza e non demordete al primo tentativo. La spiaggia è diversa da tutte le altre di Kos, è lunga e stretta e con alte pareti dritte sul mare. In molti punti sia la sabbia che le pareti sono nere, è argilla. Se la prendete con le mani, bagnandola otterrete una maschera corpo naturale con cui consigliano di cospargersi corpo e capelli. Unico consiglio, portatevi da bere perchè non c’è nulla e fate attenzione alla corrente perchè in questo punto dell’isola è molto forte.

kos spiaggia argilla benedetta rossi

kos spiaggia nera

kos spiaggia argilla benedetta rossi blogger

Paradise Beach, Lagada Beach e Hrisi Akti

Come dice il nome della prima spiaggia, si tratta di una delle più belle dell’isola. E’ la preferita dai turisti e più commerciale rispetto alle altre. Ci sono i lettini ed un enorme bungalow funge da bar/ristorante con prezzi onestissimi.

E’ la costa più riparata di Kos, non tira vento e l’accesso al mare è un’enorme distesa di sabbia finissima ed acqua piatta. Se amate gli sport acquatici potete provare il brivido di fare sci d’acqua e lanciarvi con un paracadute in mare.

kos quad

kos quad noleggio

Kardamena

Kardamena è il principale centro turistico dell’isola. E’ situata a sud e ci sono tantissimi alberghi, complessi residenziali e strutture turistiche enormi. Qui è impossibile sentirsi soli. Gente a tutte le ore e spiagge molto frequentate. Per i miei gusti è la zona meno interessante dell’isola. E’ battuta dal turismo low cost e perde il fascino della vera Grecia che si respira nel resto di Kos.

kos grecia

kos blu

Ed ora si salpa per la Turchia!

Da Kos town ogni giorno partono navi veloci che in mezz’ora o un’ora raggiungono le coste della Turchia. La località più vicina è Bodrum un paese arroccato sul mare. Ci sono alcuni siti archeologici che potete visitare avvalendovi di uno dei tour proposti e tantissimi negozi per lo shopping!

kos turchia

Esistono due zone. Nella collinare si trovano alcune case di preziosi specializzate in oro e pietre. I prezzi sono esenti iva ma comunque molto, molto alti.

Nella zona intorno al porto invece troverete il mercato con occasioni per tutte le tasche ed i gusti. Molto comune il mercato dei falsi dove trovare copie a prezzi ridicoli di capi d’abbigliamento e di pelletteria. Esiste una strada dedicata alle borse con diversi livelli di prezzi, più i dettagli sono simili all’originale più costano

kos turchia benedetta rossi

Io per dovere di cronaca vi informo su tutto, poi starà a voi scegliere se acquistare o meno. L’unico suggerimento che vi voglio dare è di girare. Cercare quello che volete e domandare i prezzi (che sono molto diversi da venditore a venditore), una volta scelto contrattate!

Angelo ha voluto una divisa calcistica; in un negozio costava 1.100 lire (moneta turca), in un altro 110 lire! Accettano ovunque l’euro e vi danno il resto in euro. Per calcolare il cambio dovete dividere la cifra espressa in lire turche per 3. Mi raccomando portate con voi il passaporto, ci sono controlli molto rigidi sia in entrata che in uscita dalla Turchia.

kos turchia benedetta rossi blogger

Avete preparato la valigia?

A questo punto non mi resta che augurarvi buone vacanze! E non dimenticate di farmi sapere com’è andata 🙂

kos palma

kos tramonto

 

Use your ← → (arrow) keys to browse

0

Pin It on Pinterest

Condividi?

Mi farebbe piacere. Tantissimo! :)