Use your ← → (arrow) keys to browse

dubai deserto benedetta rossi blogger

La mia Dubai.

Dubai.  Oggi vi parlo di Dubai, la città da cui sono appena rientrata! Come scrivo spesso sui social, ogni meta può essere visitata in mille modi diversi. In base agli interessi e agli hobby di chi partecipa al viaggio, si può e si deve scegliere cosa vedere in modo da rendere il viaggio su misura.

Più che mai in occasione del mio viaggio a Dubai in collaborazione con l’ente del turismo della città, è stato così! L’idea di base era di far conoscere una Dubai nuova, fatta non soltanto di grattacieli ed hotel di lusso. Perciò insieme all’ente abbiamo studiato un percorso fatto di moda, design, locali chic e molto healthy.

Una sorpresa anche per me.

Confesso che sono partita con tante idee pre-concette ma con altrettanta voglia di scoprire e capire una città che mi attraeva da tempo. Nell’immaginario collettivo Dubai è una città fatta di eccessi, di lusso sfrenato e di “bella vita”. Ovviamente questa città esiste ma non è la sola scelta possibile. Dubai si è fatta conoscere per la ricchezza di chi ci vive, negli anni ha attratto sempre più visitatori da tutto il mondo che l’hanno contaminata, arricchendola.

dubai vidadowtown hotel benedetta rossi

Una metropoli moderna.

L’aria che si respira arrivando per la prima volta nell’emirato è di una città melting-pot. Orientale ma con grandi influssi occidentali. Forse un passaggio obbligato visto il numero sempre più alto di occidentali che la scelgono come loro città di residenza. Comincio subito a raccontarvi cosa ho scoperto e vi consiglio di visitare se avete in programma un viaggio a Dubai.

Arte e design.

Nonostante mi fosse stato raccontato dell’esistenza del design district a Dubai, ne sono rimasta sbalordita. Si tratta di un’ex area industriale in cui vecchi hangar sono stati trasformati in gallerie d’arte. Ognuna ospita delle mostre personali o collettive di artisti del posto ed esteri.  Ci sono inoltre uno studio di registrazione, una vera e propria fabbrica di cioccolato, un centro ricreativo-creativo per bambini e un laboratorio orafo.

La parola d’ordine è creatività! Passeggiando tra i capannoni o sorseggiando un aperitivo in uno dei bar super cool che ci sono all’interno dell’area, ci si dimentica di essere in un paese arabo.

dubai design district benedetta rossi

 

Spiagge e shopping a La Mer.

Tra le zone di nuova costruzione, c’è il distretto che affaccia sul mare (il nome stesso lo lascia intuire). Si chiama La Mer ed è un quartiere fatto di spiagge, localini affacciati sulla camminata fronte spiaggia e di negozi meravigliosi in cui fare shopping!

Molti concept store sono stati creati all’interno di container impilati tra loro per creare diversi ambienti, altri sembrano veri e propri negozi hippy chic trasportati qui da un soffio di vento. E’ il caso di Comptoir 102 un negozio/ristorantino vegano aperto da  una raffinatissima signora francese.

dubai la mer benedetta rossidubai la mer lungomaredubai le comptoir102dubai le comptoir 102 interni

Safari  nel deserto.

Altra esperienza imperdibile è una giornata (o mezza se preferite) di safari nel deserto. Alle porte di Dubai, a circa 1 ora di auto dal centro, si trova il Dubai Desert Conservation Resserve. Un’area di 200 km quadrati nata per salvaguardare il deserto ed i numerosi animali in via d’estizione che lo abitano.

Ci sono diversi modi per effettuare questa escursione, quello che voglio presentarvi io è sicuramente molto chic ed affascinante! Potete prenotare la vostra Land Rover d’epoca ed essere accompagnati alla scoperta del deserto da un autista del posto che ne conosce tutti i segreti.

dubai deserto land rover benedetta rossidubai land rover platinum heritagedubai benedetta rossi tramonto desertodubai deserto falconiere

Vi verranno a prendere direttamente in hotel con un fuoristrada moderno, vi accompagneranno alla riserva e qui ad attendervi troverete le meravigliose Land Rover d’epoca! Dopo il giro nel deserto potrete guardare il sole tramontare dietro alle dune ed un falconiere con il suo falco vi mostreranno l’arte della falconeria. Infine cena sotto le stelle in un campo tendato. Se volete informazioni le trovate da Platinum Heritage.

La vecchia Dubai, il souk, il mercato dell’oro ed il Creek.

Una mezza giornata della vostra permanenza in città, vi consiglio di dedicarla a visitare il museo della storia da cui potrete farvi un’idea precisa della nascita e dello sviluppo di Dubai. Partendo da qui potete poi proseguire il vostro tour alla scoperta del fiume Creek che taglia letteralmente in due la città; da un lato la parte nuova piena di grattacieli e dall’altra la parte antica con i suoi mercatini.

Decisamente affascinante fare l’attraversata del Creek su una Deira, le tipiche imbarcazioni in legno. Vi lascerà proprio all’entrata del mercato delle spezie, pieno di mercanti e profumi.

dubai barche creekdubai barche creekdubai speziedubai souk benedetta rossi

Proseguendo lungo la strada principale si trova il mercato dell’oro che ammetto mi ha letteralmente stregata! Nemmeno nelle botteghe del Ponte Vecchio a Firenze ho visto così tanto oro e pietre preziose. Unica pecca, i costi per noi europei, sono decisamente alti.

dubai mercato orodubai vetrine mercato oro

Zabeel park e il mercato organico.

Se volete tuffarvi nella realtà locale, il venerdì o il sabato (corrispondono al nostro sabato e domenica), potete recarvi al Zabeel park, uno dei parchi pubblici della città. Qui le famiglie hanno a disposizione delle zone attrezzate in cui fare un pic-nic all’aria aperta o un barbecue.

Per i bambini ci sono moltissimi giochi e gonfiabili e la mattina si svolge un bellissimo mercatino organico in cui si possono acquistare fiori, pane e verdure. E’ molto bello anche la sera quando le strutture vengono illuminate e sembra di stare in una fiaba!

zabeel park bambini

Per conoscere il seguito del mio viaggio a Dubai, clicca qui. Se invece vuoi leggere di qualche altro mio viaggio ti lascio alcuni link:

Use your ← → (arrow) keys to browse

1

2 Comments

  1. Taty

    6 febbraio 2018 at 13:54

    Post molto interessante! È vero, c è una sorta di pregiudizio nei confronti di Dubai… ed è bello che tu abbia fatto vedere una faccia diversa della città!

    1. Benedetta Rossi

      6 febbraio 2018 at 19:16

      Grazie mille Taty! Mi fa molto piacere che sia arrivato il messaggio che abbiamo cercato di trasmettere 🙂 Un bacione

Leave a Reply

Pin It on Pinterest

Condividi?

Mi farebbe piacere. Tantissimo! :)