Prev postNext post
Use your ← → (arrow) keys to browse

scatto perfetto benedetta rossi

Scatto perfetto o attenzione ai dettagli?

Scatto perfetto. Siamo sempre più attente alla qualità delle foto che scattiamo e soprattutto che condividiamo. I social sono diventati un vero e proprio mezzo di comunicazione e anche se non li si utilizza per lavoro, ciascuna di noi, desidera apparire al meglio. Spesso sono le immagini a parlare di noi e per noi.

Sono sicura che anche se non siete delle bloggers, abbiate il desiderio di avere un profilo Instagram con una gallery piacevole, dai colori appropriati e foto con inquadrature corrette. Ma come ottenere uno scatto perfetto? Quando guardiamo le immagini che ci propongono i social, possiamo temere di non riuscire ad ottenere un risultato simile, ma vi assicuro che ognuna delle immagini che osservate, è frutto di molti accorgimenti!

La gallery.

Quando scorrete una gallery la prima cosa che noterete sono i colori. La scelta delle foto da pubblicare deve tenere conto in primis di questo elemento. Perciò non pubblicate degli scatti in modo casuale, ma scegliete con attenzione in quale ordine postare le foto che vi piacciono.

Quattro consigli per ottenere un primo piano impeccabile.

Le foto più difficili da ottenere sono i primi piani perché oltre al soggetto entrano in gioco una serie di elementi fondamentali. In questo post voglio concentrarmi su alcuni consigli (in apparenza scontati) che spesso ci si dimentica di mettere in pratica ma che sono fondamentali per non tradire le nostre aspettative.

Per scongiurare il rischio di ottenere un risultato alquanto deludente, memorizzate questi 4 accorgimenti e ricordatevene quando chiedete al fidanzato, all’amica o alla mamma di scattarvi una foto 😉

scatto pereftto benedetta rossi blogger

1. Niente foto prese dal basso.

L’abitudine ad inquadrare dal basso è molto utilizzata nei corti d’impatto. In questo tipo di filmati va benissimo perché mette in risalto l’espressione del viso e ne accentua i caratteri somatici. Questa tecnica va però evitata quando vogliamo ottenere un primo piano fotografico.

L’inquadratura in questo caso, deve essere diretta e complanare al viso, tra la zona degli zigomi e gli occhi. Meglio se il soggetto non guarda dritto in camera in modo da ottenere una foto spontanea e non in posa.

2. Sfoggia un sorriso impeccabile.

Sorridi!!! Un primo piano sorridente esprime sicurezza e decisione. Ma attenzione, non dovrà essere un sorriso forzato, meglio accennarlo appena ma in modo naturale. Le labbra schiuse in un sorriso o socchiuse, rappresentano un messaggio molto accattivante.

Per avere un sorriso perfetto, in foto e non solo, cura tantissimo i tuoi denti. Avere dei denti bianchi e sani è possibile solo grazie alla pulizia quotidiana e all’uso di un buon dentifricio per preservare lo smalto dei denti.

Una delle cause più frequenti di denti ingialliti o scheggiati è l’erosione dello smalto. Bisogna quindi averne cura se si vuole avere un sorriso impeccabile.

scatto perfetto primo piano benedetta rossi

3. Fai attenzione alla direzione della luce.

Naturale o artificiale che sia, la fonte luminosa in una foto è fondamentale. Se usate una luce artificale, la luminosità va studiata e predisposta ad hoc in modo che la foto (soprattutto nel caso di un primo piano) renda l’idea che avevate in testa.

Se la foto viene fatta di giorno, sfruttando la luce naturale, è importante stare attente alla sua direzione, perché deve illuminare il viso senza creare delle ombre sgradevoli. Qualora decideste di scattare il primo piano con uno smartphone, potrebbero esservi utili questi consigli.

4. Fotografa il lato migliore del tuo viso.

Ognuna di noi ha due profili, contrariamente a quanto molte credono, non sono mai uguali. Ciascuno ha una sua particolarità, ma in uno scatto statico, devi scegliere il tuo profilo migliore.

Può essere quello più equilibrato tra le parti, quello che ha lo zigomo meno accentuato o il naso meno pronunciato. La parte di te che lascia trapelare il messaggio più ti rispecchia, perché come ho scritto all’inizio “ogni immagine parla di noi”!

Prev postNext post
Use your ← → (arrow) keys to browse

0

Pin It on Pinterest

Condividi?

Mi farebbe piacere. Tantissimo! :)