Use your ← → (arrow) keys to browse

10 cose da non perdere a Marrakech

Sono da poco rientrata dal Marocco e devo confermare il mio amore per l’Africa, in tutti i viaggi che ho compiuto fino ad oggi, sono pochi i paesi che mi sono rimasti nel cuore e senza ombra di dubbio il continente africano vi rientra. Era la mia prima volta a Marrakech e avevo aspettative molto alte, grazie (o a causa!) dei racconti di amici e conoscenti ed alle immagini suggestive che avevo potuto vedere. Ho pensato di prepararvi una lista delle 10 cose che secondo me meritano di essere viste se avete in programma un viaggio a Marrakech!

Cosa vedere a Marrakech: La mia top 10

1. I RIAD. Nella cultura marocchina non esistono gli alberghi ma i riad, ovvero un insieme di stanze o strutture anche a più piani che affacciano su cortili interni generalmente impreziositi da piante, mosaici, fontane e piscine. Alcune delle abitazioni tradizionali sono state trasformate in strutture turistiche ma conservano intatto il loro fascino!

Noi abbiamo scelto il riad Terra Mia, una splendida villa alle porte della città. Marrakech è costantemente dominata da confusione, traffico, rumori e profumi. Quindi rientrare la sera in un luogo silenzioso ed accogliente per me è stato importantissimo.

marrakech terra miamarrakech terra mia vialettomarrakech terra mia riad marrakech costume riad benedetta rossimarrakech benedetta rossimarrakech terra mia riad terrazzamarrakech costume riad terrazzamarrakech benedetta rossi bijouxmarrakech benedetta rossi bijoux dettagli

Il centro

2. PIAZZA JEMAA EL FNA.  E’ la piazza principale di Marrakech, vi colpirà la sua grandezza e come muta aspetto durante la giornata. La mattina troverete pochissime persone, con il passare delle ore si andrà sempre più animando, fino ad arrivare a sera in cui sarà impossibile muovervi agilmente.

Qui potrete trovare fachiri, prestigiatori, cantanti, ballerini, animali esotici e qualsiasi cosa la fantasia umana sia in grado di pensare. Marrakech è il punto di raccolta di tutti i viandanti e mendicanti del Marocco, c’è chi viene per curiosare, chi in cerca di fortuna, chi per fare affari.

Vi consiglio di pranzare o cenare in uno dei ristoranti che affacciano sulla piazza, scegliete quelli che hanno la terrazza che domina la piazza, in questo modo potrete godere di un panorama mozzafiato(soprattutto al tramonto)! Negli orari delle preghiere nella piazza echeggeranno i canti in arabo, la scena che si vive è davvero molto suggestiva.

marrakech paquitomarrakech benedetta rossi rosso

Il mercato e non solo

3. IL SOUK. Ovvero il mercato della città di Marrakech e tra i più grandi al mondo. Si tratta di un dedalo di stradine che si sviluppano per chilometri e chilometri nella zona che parte dalla Piazza Jemaa el Fna, il rischio di perdersi è altissimo, prendetevi qualche punto di riferimento, oppure preparatevi a chiedere informazioni per potervi orientare dopo esservi fatti trasportare dal cuore di Marrakech!

Personalmente vi suggerisco di viverla appieno, curiosate e contrattate, qui è la regola chiedere un prezzo molto alto ed arrivare a pagare l’oggetto un quarto della richiesta iniziale. Il mercato è diviso in zone; scarpe, spezie, tappeti, ceramiche, borse ecc… Prima di procedere all’acquisto guardatevi in giro e se non trovate quello che state cercando chiedete, gli arabi vi trovano tutto!

marrakech speziemarrakech colorimarrakech souk benedetta rossimarrakech souk benedetta rossi bloggermarrakech suckmarrakech ceramiche

La casa di Yves Saint Laurent

4. IL GIARDINO MAJORELLE. Senza ombra di dubbio uno dei luoghi più affascinanti di Marrakech, un’oasi di tranquillità in cui l’unico rumore che sentirete è l’acqua che scorre. Fu costruito dall’artista Jacques Majorelle e acquistato negli anni 80 da Yves Saint Laurent. Dopo la morte dello stilista è diventato un luogo visitabile dietro pagamento del biglietto d’ingresso ed è stato costruito anche un museo in onore di Saint Lauren. Qui potrete vedere tantissime specie di cactus, sorseggiare un caffè e rilassarvi dal frastuono di Marrakech.

marrakech giardino majorelle fontanamarrakech giardini majorellemarrakech cactus giardini majorellemarrakech giardini majorelle benedetta rossi

Artigianato locale

 5. LE PORTE IN LEGNO. Vi invito ad osservare le porte in legno che troverete Marrakech. Sono uno dei prodotti tipici dell’artigianato marocchino; borchie, intarsi e colori le rendono davvero uniche.

marrakech benedetta rossi bloggermarrakech porta riadmarrakech portonemarrakech palazzimarrakech architettura benedetta rossimarrakech dettagli internimarrakech portone legno

Cosa pensate delle prime 5 cose da non perdere a Marrakech? Se volete leggere il seguito di questo post cliccate QUI.

Se avete piacere di leggere altri miei appunti di viaggio vi invio a guardare:

OUTFIT 1

Costume bianco Maria Francesca Milani – Jeans Levis – Borsa in paglia Nisba

OUTFIT 2

Camicia Mori Castello via EB abbigliamento – Bijoux Rumble Jewels – Ciabattine Paloma Barcelò

OUTFIT 3

Camicia e pantalone Paquito – Borsa in pelle con frange Nisba

OUTFIT 4

Parka pelo ecologico e maglia pon pon Paquito – Short denim Levis – Borsa pon pon Nisba – Ciabattine Dimitras

OUTFIT 5

Pantalone nero, camicia bianca rouches e cappottino Paquito – Borsa paglia con frange Nisba

OUTFIT 6

Giacca Erika Cavallini via Eb Abbigliamento – Camicia Dondup via EB Abbigliamento – Papillon Re Dandy

OUTFIT 7

Stole e pantaloni Erika Cavallini via EB Abbigliamento – Camicia Dondup via EB Abbigliamento – Papillon Re Dandy

Use your ← → (arrow) keys to browse

0

Pin It on Pinterest

Condividi?

Mi farebbe piacere. Tantissimo! :)