Use your ← → (arrow) keys to browse

Sassi di Matera: il racconto della mia esperienza

Sassi di Matera. Tra le mete in Italia che desideravo visitare senza dubbio i Sassi di Matera erano ai primi posti. Avevo visto moltissime foto ed immagini della città di sasso e la mia curiosità era davvero tanto. Un giorno Ryanair mi ha inviato una mail promozionale ed ho scoperto che tra le tratte proposte c’era anche Bari, potevo ignorare un simile segno del destino?

4 Giorni tra i Sassi di Matera

GIORNO 1 : L’ARRIVO

Ovviamente no! Così a distanza di qualche tempo dalla prenotazione, Insieme a Riccardo (il fotografo ormai lo sapete) e Stefania siamo arrivati a Bari il tardo pomeriggio con un volo diretto da Bologna.

La prima cosa che abbiamo fatto è stato noleggiare un’auto che ci permettesse di muoverci autonomamente e visitare anche i dintorni. Per arrivare da Bari a Matera occorre circa un’ora di viaggio, le strade sono scorrevoli (salvo i lavori in corso) e se vi portate un navigatore non rischierete di perdervi… Le indicazioni sono poche e non molto chiare!

Stefania è una di voi, una followers di IG che aveva vinto l’iniziativa per venire insieme a me alle sfilate di Milano un anno fa. Siamo diventate amiche ed essendo lei un’appassionata di fotografia ci ha accompagnato ai Sassi di Matera.

sassi di matera benedetta riccardosassi di matera nottesassi di matera tramonto

Matera by night

Siamo arrivati a Matera la sera e mentre ci avvicinavamo alla destinazione indicata sul navigatore, ci guardavamo attorno certi di vedere apparire di fronte a noi i Sassi di Matera. Ma abbiamo scoperto che la città non si vede da lontano, si sviluppa in una profonda gola e rimane completamente nascosta alla vista, finché non superi le mura…

I Sassi di Matera ci hanno regalato uno spettacolo unico, accogliendoci illuminati e romantici come nelle migliori cartoline. Il nostro hotel I Sassi si trova nel centro storico ed è quindi raggiungibile solo a piedi, si tratta del primo albergo ricavato all’interno dei Sassi ristrutturando un ampio complesso abitativo.

Una parte è costruita ed una parte è scavata nella roccia, la nostra stanza ad esempio era ricavata nella montagna, un’emozione unica! Dalla terrazza si gode una vista mozzafiato che noi abbiamo scoperto la mattina facendo colazione.

sassi di matera abito denimsassi di matera denim dondup

I Sassi di Matera

GIORNO 2: ALLA SCOPERTA DELLA CITTA’

Matera è da scoprire, si svela piano piano al turista che non ha fretta di conoscerla e di viverla! Innanzitutto vi consiglio di scegliere un hotel nel cuore dei Sassi di Matera in modo da poter respirare appieno l’aria di questo luogo.

Noi eravamo ospiti dell’hotel  I Sassi e partendo da questa base, ne abbiamo approfittato per camminare lungo i vicoli dei due quartieri in cui è diviso il paese; il rione del Sasso Caveoso e quello del Sasso Barisano.

Il primo si sviluppa a nord-ovest ed il secondo a sud, al centro si trova lo sperone roccioso che divide i due Sassi e sulla cui sommità si può ammirare la Cattedrale. Le case che compongono Matera sono state ottenute scavando nella calcarenite.

Hotel I Sassi

sassi di matera insegnasassi di matera colazionesassi di matera mattinosassi di matera benedetta bloggersassi di matera benedetta rossi bloggersassi di matera dettaglisassi di matera hotelsassi di matera i sassisassi-di-matera-stanzasassi di matera camerasassi di matera suite

Specialità lucane

GIORNO 3: LA CUCINA LUCANA

Avete mai assaggiato i piatti tipici della cucina lucana? Per me è stata la prima volta e posso assicurarvi che non sarà l’ultima! La Basilicata offre delle specialità deliziose e difficilmente mangerete male in un ristornate.

Noi ne abbiamo provati diversi e vi consiglio Soul Kichen la sera perché la posizione lo rende molto romantico. A pranzo cambiate ogni volta in modo da sperimentare i calzoni alle erbe, il caciocavallo ed altri formaggi freschi, i crusch (peperoni freschi lasciati essiccare al sole), la pezzenta (salsiccia ed altri scarti di lavorazione animale mischiati a spezie e fatti seccare), le orecchiette alla materna o gli strangolapreti.

sassi di matera panoramasassi di matera benedettasassi di matera scorcisassi di matera benedetta rossisassi di matera cittàsassi di matera cattedrale

GIORNO 4: IL PONTE SOSPESO E LE ALTRE ATTRAZIONI

Il ponte tibetano

Il quarto ed ultimo giorno del nostro soggiorno ai Sassi di Matera lo abbiamo dedicato al relax ed alla scoperta delle attrazioni turistiche. La mattina è letteralmente volata (o almeno a me è sembrato così), siamo scesi per il sentiero che porta al Torrente Gravina, una passeggiata di circa mezz’ora ed abbiamo attraversato il ponte Tibetano che unisce Matera con il Parco della Murgia.

Posto solo la foto di Riccardo perché io soffro di vertigini e per me è stata una vera prova di volontà riuscire a camminare sul ponte sospeso e tornare indietro!!! Per la cronaca il suddetto attraversamento è avvenuto ad occhi chiusi tenendo la mano di Richy.

sassi di matera ponte sospeso

L’ape-car

Le auto non possono entrare ai Sassi di Matera (salvo in alcune fasce orarie), quindi gli unici mezzi a motore consentiti sono delle deliziose ape-car. Potete trattare con il proprietario per il tempo in cui vi porterà in giro ed il relativo costo, non sono economiche ma vi garantisco che sfrecciare in ape mentre la musica della radio vi fa da sottofondo è davvero un’esperienza che non si può non fare!

sassi di matera calessinosassi di matera ape carsassi di matera ape car benedettasassi di materasassi di matera abitosassi di matera abito setasassi di matera abito agl

Relax

Infine dopo una giornata passata a salire e scendere i Sassi vi assicuro che la cosa più bella è dedicarsi un momento di puro relax nella beauty del vostro hotel!

sassi di matera relax

Vi è piaciuto questo post? Spero di avervi dato delle indicazioni utili e vi invito a leggere anche gli altri post che riguardano i miei viaggi! Trovate i link qui sotto:

OUTFIT 1

Mantella Bazar Deluxe – Casacca a righe Marche21 – Jeans Dondup – francesina senza lacci Bianco look via Biancoshop

OUTFIT 2

Jeans Dondup – Sneakers bordò D.A.T.E. – maglione Mes Demoiselles Paris – Bracciale Dana Levy

OUTFIT 3

Cerchietto, bracciali e collana Dana Levy

OUTFIT 4

Abito Christian Pellizzari

OUTFIT 5

Maxi maglione verde e abito Mes Demoiselles Paris – Sneakers D.A.T.E. – Zaino AGL

Use your ← → (arrow) keys to browse

0

Pin It on Pinterest

Condividi?

Mi farebbe piacere. Tantissimo! :)